Ormai è ufficiale: il rapporto tra Maicon e la Roma è stato prolungato di un altro anno e pertanto scadrà il 30 Giugno 2016. Lo ha reso noto la stessa società tramite un comunicato apparso sul proprio sito Internet. Questo è il testo: "L'AS Roma SpA rende noto di aver sottoscritto con Maicon Douglas Sisenando l'accordo per il prolungamento del contratto economico per le prestazioni sportive ad oggi in vigore, la cui naturale scadenza era prevista per il 30 giugno 2015. Il nuovo accordo ha scadenza fissata al 30 giugno 2016, con opzione per un'ulteriore stagione sportiva". In pratica il giocatore ha deciso di chiudere la sua formidabile carriera in giallorosso: nato il 26 Luglio 1981 Maicon giocherà con la "Magica" almeno fino a 35 anni.

Una bella soddisfazione per i tifosi dell' A.S. Roma che potranno contare su questo atleta intramontabile il cui nome, così particolare, nasce da una casualità: i genitori avrebbero voluto chiamarlo Micheal Douglas Sisenando, in onore dell'attore statunitense Micheal Douglas, ma a causa di un errore avvenuto all'anagrafe, il figlio viene registrato come Maicon Douglas. Iniziata la carriera da professionista nel 2001 nella squadra brasiliana del Cruzeiro, il ragazzo si afferma ben presto e nel 2004 inizia la sua avventura europea nel Monaco. Ma è nella lunga parentesi all'Inter (2006 - 2012) che si afferma come uno dei migliori terzini laterali destri del mondo, date le sue qualità sia in fase difensiva e soprattutto in quella offensiva, essendo sempre capace di mettere in seria difficoltà le difese avversarie.

I migliori video del giorno

Completo, forte fisicamente, abile e puntuale in fase di copertura; velocità con la palla al piede, dribbling, un eccellente cross e un buon tiro dalla distanza sono le sue qualità.

Dopo un anno al Manchester City caratterizzato da molti infortuni e solo 13 partite giocate, Maicon approda nell'estate dello scorso anno a Roma: in molti pensarono alla solita "bufala" ma non è stato così. Il Brasiliano diventa uno dei punti di forza della Roma di Garcia, unica antoganista della Juve, padrona del campionato italiano.