Federico Chiesa potrebbe diventare uno dei possibili obiettivi di calciomercato della Roma. L’esterno azzurro, attualmente in forza alla Juventus, non è ancora riuscito a esprimere il suo enorme potenziale tra le file dei bianconeri. Le cause potrebbero essere molteplici e non solo di natura tattica e tecnica, ma anche ambientale, con il rischio per la Juve di perdere il giocatore a parametro zero nel giugno del 2025.

Chiesa: il contratto con la Juve scade a giugno 2025

Complice i paletti finanziari imposti dall’UEFA, la prossima sessione di Calciomercato della Roma potrebbe diventare piuttosto complicata.

Nonostante questo la proprietà americana vorrebbe consegnare a Daniele De Rossi una squadra in grado di lottare per le prime posizioni, valutando di volta in volta quale giocatore possa far parte del progetto.

L’accordo tra Federico Chiesa e la Juventus scade a giugno 2025 e il rischio per la società bianconera di perdere il giocatore a parametro zero esiste. Viceversa, questa condizione contrattuale potrebbe essere di grande aiuto alla Roma, permettendole di abbassare notevolmente le eventuali richieste economiche bianconere per il cartellino del giocatore. Inoltre, Federico Chiesa guadagna 5 milioni di euro netti all’anno. Cifra abbordabile per la Roma che a fine stagione potrebbe dover rinunciare a Romelu Lukaku, risparmiando così 7,5 milioni di euro di ingaggio del belga.

Roma: il futuro incerto di Lukaku e Dybala

A spingere la Roma a valutare nuovi profili per il reparto offensivo è il futuro incerto dei suoi giocatori più rappresentativi. Su tutti, quello che sembra più lontano da un’eventuale conferma potrebbe essere Lukaku. Il riscatto del belga di proprietà del Chelsea, in prestito alla Roma fino a giugno, è stato fissato a 43 milioni.

Cifra fuori portata per le casse giallorosse che potrebbe cambiare solo in caso di qualificazione alla prossima Champions League, magari per un eventuale rinnovo del prestito.

Diverso il discorso per Paulo Dybala e Tammy Abraham. L’argentino è diventato l’idolo della tifoseria giallorossa e ha più volte ribadito di essere entrato in simbiosi con l’ambiente romanista.

Inoltre, difficilmente la Roma potrebbe decidere di privarsi del giocatore con maggior talento in rosa e sul quale vorrebbe appoggiare il progetto tecnico dell’immediato futuro. Diverso il discorso per l’Inglese. Abraham potrebbe essere considerato il pezzo pregiato da sacrificare per le note plusvalenze di giugno ma come per Lukaku, una sua permanenza potrebbe essere legata alla partecipazione della Roma nella prossima Champions League.

Come giocherebbe la Roma con Chiesa

L’allenatore giallorosso De Rossi non ha mai nascosto il suo apprezzamento per Federico Chiesa e la sua speranza è di averlo effettivo già dalla prossima stagione. La convinzione del mister capitolino è di poter sfruttare tutte le potenzialità dell’esterno azzurro nel suo 4-3-3, inserendolo con Dybala e una punta centrale in un tridente tecnico e veloce.

Federico Chiesa potrebbe agire nella Roma anche da esterno puro, ripiegando in un modulo che preveda l’utilizzo di una mediana a 4 giocatori, sfruttando le sue sovrapposizioni e le indubbie qualità fisiche e tecniche che gli consentono di presentarsi direttamente al tiro. Infine, qualora la partita lo richieda, Federico Chiesa può essere schierato anche come seconda punta, ruolo però poco gradito dallo stesso giocatore.