Come si può battere il Bayern Monaco? Questa è la domanda che si stanno facendo i tifosi giallorossi ma questa è la domanda che probabilmente si sta facendo anche Rudi Garcia. Bayern Monaco-Roma è l'incontro di cartello di mercoledì 5 novembre: si gioca il quarto turno della fase a gironi di Champions League e l'obiettivo dei giallorossi è quello di ottenere un risultato positivo in terra tedesca. Missione complicata, perché il Bayern Monaco ha dimostrato di essere più forte della Roma già nella partita d'andata, stravinta all'Olimpico. In quel match la differenza tecnica tra le due squadre è stata netta, soprattutto sulle corsie esterne il Bayern Monaco ha fatto la differenza, mettendo in crisi Ashley Cole e Torosidis.

Facile intuire che il tema tattico dell'incontro di ritorno, valido appunto per il quarto turno di Champions, potrebbe essere lo stesso. La fascia sinistra è il vero tallone d'Achille della Roma: né Cole né Holebas sono riusciti a fare bene in quella zona del calcio. A destra la Roma sta patendo l'assenza di Maicon, seppur il brasiliano non ami particolarmente la fase difensiva.

Forse anche per questo Rudi Garcia sta pensando di cambiare assetto tattico. Nella probabile formazione della Roma contro il Bayern Monaco infatti ci potrebbe essere un cambiamento tattico, con la rinuncia al tridente offensivo per un più prudente 4-3-1-2. La mossa potrebbe essere quella di infoltire il centrocampo, anche se questo lascerebbe invariato il problema delle corsie esterne, terreno fertile per le sgroppate di Robben.

I migliori video del giorno

Se la Roma cambierà modulo, allora De Rossi, Keita e Nainggolan avranno prettamente il compito di difendere e di limitare le folate offensive del Bayern Monaco, con Pjanic che invece sarà chiamato nel ruolo di trequartista alle spalle di due punte. Non è da escludere che alla fine capitan Totti possa anche rimanere in panchina, visto che non sta attraversando un buon periodo di forma. Ma Rudi Garcia rinuncerà al suo capitano per questa partita così delicata?