Al Sant'Elia si incontrano due delle squadre più un forma della Serie A, il Cagliari di Zeman e la Fiorentina di Montella, reduce da una vittoria abbastanza sofferta contro il Guingamp in Europa League. Partita che in realtà per i viola non era per nulla importante in quanto anche un pareggio avrebbe permesso il passaggio del turno. Non per nulla Montella aveva scelto di "risparmiare" i suoi pezzi grossi, Cuadrado e Gomez su tutti, anche in vista del difficile match contro il Cagliari. I sardi arrivano a questa gara dopo il bellissimo pareggio strappato contro il Napoli, ancora una volta per tre a tre, risultato che a Napoli quest'anno si era già verificato col Palermo di Iachini.

Entrambe le squadre hanno un disperato bisogno di punti, ed entrambe sono in uno stato di forma più che buono. Nessuna delle due compagini mostra di aver perso fiducia nel proprio collettivo, anzi, sono unite coese tra loro e con il loro coach.

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Farias, Ibarbo, Cossu Allenatore: Zeman.

FIORENTINA (3-5-2): Neto; Tomovic, G.Rodriguez, Savic; Cuadrado, Valero, Pizarro, Aquilani, Alonso; Ilicic, Gomez Allenatore: Montella.

Pronostico - Tra le due squadre, quella che ha più bisogno di punti è il Cagliari di Zeman, in quanto la zona retrocessione è ancora molto vicina nonostante il bel calcio mostrato finora. Se guardiamo la classifica e sorvoliamo sulla bellezza del calcio espresso, in fin dei conti i sardi hanno solo due punti in più rispetto al Chievo, che con il calcio spettacolo non ha proprio nulla a che vedere.

I migliori video del giorno

Oltretutto, in casa il Cagliari finora non ha mai vinto e quindi scenderà in campo con una motivazione in più rispetto ai toscani, che comunque potrebbero risentire della fatica accumulata durante l'impegno in Europa League. Inoltre, il modulo che attua Montella è lo stesso modulo che attuò Mazzarri in occasione della goleada incassata dai sardi. Il modulo in questione, il 3-5-2, è in effetti un modulo che non copre bene la parte difensiva, sopratutto se hai a centrocampo giocatori come Borja Valero, Cuadrado, Aquilani e Pizarro che quella fase non la sanno quasi fare. Il rischio è proprio qui, nel concedere situazioni di superiorità numerica al calcio totale attuato da Zeman. D'altro canto, velocisti come Cuadrado e Ilicic potrebbero trarre grande giovamento dalla difesa molto alta che ama attuare la squadra avversaria. La situazione, quindi, dovrebbe esssere di grande equilibrio, ma il fattore casa e la stanchezza dei toscani saranno determinanti. Pronostico l