La Sampdoria di Mihajlovic soffre, va in svantaggio ma dopo un primo tempo passato a subire la Juventus riesce a risalire la china: provvidenziale l'intervento dell'allenatore blucerchiato che inserisce Gabbiadini nell'intervallo. Quello che verosimilmente a gennaio sarà un giocatore del Napoli batte imparabilmente Buffon al 51', impattando il risultato dopo il gol di Evra al 15'. Quindi, all'84', è lo stesso portiere della Nazionale che si supera sempre su un tiro dell'attaccante bergamasco in forza alla Sampdoria, impedendo ai genovesi di prendere l'intera posta in palio. Male Okaka, troppo nervoso e decisamente poco incidente nella manovra degli uomini di Mihajlovic, tanto che, già ammonito, durante la ripresa verrà sostituito da Gonzalo Bergessio.

Male invece il Genoa, al quale al "Ferraris" va tutto storto. Si comincia con un fallo da rigore di Perin sul belga Nainggolan. Il rigore viene battuto da Ljajic, ma il portiere di riserva genoano Lamanna neutralizza la conclusione del serbo. L'ex Cagliari però riuscirà a sbloccare il risultato con un gol in acrobazia portando in vantaggio i giallorossi di Garcia. Il Genoa è nervoso: lo stesso Gasperini non rientrerà dall'intervallo essendo stato espulso dall'arbitro Banti di Livorno. La squadra verrà assegnata al viceallenatore rossoblù Tullio Gritti, il quale preferirà uno schieramento a punta unica che porterà un andamento della partita tutto sommato equilibrato, con la Roma che fallisce più volte la rete del KO con Gervinho, Ljajic, Iturbe e Florenzi. Forcing genoano nel finale, e arriverebbe anche il pareggio allo scadere con Rincon sugli sviluppi di un calcio d'angolo spizzato da Pinilla, ma l'arbitro annulla per fuorigioco facendo inviperire Marassi.

I migliori video del giorno

Finisce 0-1.

Buona prova sul campo dunque delle genovesi, anche se confortata dai risultati. La società del presidente Ferrero continua a monitorare alternative a Gabbiadini, sempre più vicino all'addio. Parrebbe che il sostituto individuato sia l'argentino Correa, oggi all'Estudiantes. Il Genoa dimostra una buona intensità, pagata oggi con l'indisciplina e il nervosismo, ma sicuramente il grifone è pronto a rifarsi durante il prossimo turno contro il Torino all'Olimpico. Impegno invece in casa per la Samp, che affronterà l'Udinese di Stramaccioni.