Un posticipo ricco di reti e che rispetta il pronosticoquello della prima giornata della Serie B 2015/16. E' un debutto con i fiocchi quello della squadra guidata dal tecnico ex Avellino Massimo Rastelli. La prima allo Stadio "Sant'Elia" di Cagliari vale tre punti e l'inizio sotto la migliore luce per la compagine isolitana. Una partita bloccate nella prima frazione di gioco e sbloccata solamente grazie ad un errore della difesa ospite con Claiton Dos Santos - festeggiato per le sue 31 candeline - che spalanca la prateria dinnanzi alla porta difesa dal'incolpevole Alex Cordaz. L'ex Padova non perdona e insacca in rete la palla del vantaggio e che incanala la gara verso il primo risultato utile stagionale.

Crotone ben messo

Una squadra accorta e abile a ripartire quella messa dal tecnico croato Ivan Juric - per l'occasione in tribuna in quanto squalificato - ma che ha peccato di esperienza e sopratutto qualità in attacco. Se per il Cagliari il tridente scelto e' di quelli da Serie A - Sau, Giannetti e Faria - per il Crotone spuntato le scelte quasi obbligate portano ad un inedito trio formato da De Giorgio, Firenze e Tounkara, questi ultimi due entrambe al debutto in cadetteria.

L'equilbrio e' spezzato da una giocata da uomo d'aria di Farias che approfitta dell'errore di posizionamento della difesa calabrese e la punisce portando in vantaggio la sua squadra.

Salzano ingenuo

E' con la squadra in svantaggio che giunge anche l'espulsione per il Crotone. Al 60' della ripresa e' Aniello Salzano a inguaiare ulteriormente i suoi facendosi espellere per doppia ammonizione, ingenua visto che il gioco era nella metà campo dei padroni di casa. Un errore pagato a caro prezzo dalla squadra dei fratelli Vrenna che da li a poco crollerà sotto i colpi dei rossoblù sardi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Cagliari sulle ali dell'entusiasmo

Un espulsione che porta ad un ribaltamento di fronte e al raddoppio con un bolide da fuori aerea del giovane Deiola tra i migliori in campo che non lascia scampo all'estremo difensore ospite. Un inizio di declino un tramonto che porta con se per gli squali altre due reti che rendono il passivo ancor piu pesante. E' Marco Sau a trafiggere ancora una volta gli ospiti sembra grazie ad un errore in ripiegamento del capitano ospite Claiton Dos Santos.

Nel finale di gara e' Giannetti a trovere gloria siglando il "Poker" per la sua squadra e mettendo la definitiva parola fine su una gara equilibrata nella prima parte e sbilanciata considerevolmente a favore dei padroni di casa nell'ultima mezzora di gioco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto