Che il campionato di Lega Pro fosse spesso sorprendente e controcorrente in confronto alle previsioni di inizio stagione, è ormai risaputo. Quest'anno, però, le cosiddette sorprese, stanno perdurando nel tempo, aumentando la meraviglia dei tifosi di tutta Italia. Questo accade, soprattutto, nel girone C, dove dopo cinque giornate di campionato sembra di vedere una classifica praticamente al contrario delle aspettative.

L'ultima sorpresa, in ordine cronologico, arriva dallo stadio di Melfi, dove i padroni di casa hanno battutocon un perentorio3-0 i più quotati avversari del Benevento.

Ma anche la vittoria della Casertana, in trasferta contro la Juve Stabia, è abbastanza sorprendente. La Casertana, grazie al pareggio della Paganese, fermata sull'1-1 dal Messina, è adesso da sola in testa alla classifica del girone. Molto più indietro le "grandi", quelle che erano considerate da molti squadre "ammazza-girone": il Benevento ha 8 punti, il Lecce 6, il Foggia addirittura 5. Numeri di molto sotto la media per le tre che puntano alla promozione e che sono considerate le più attrezzate del girone.

Le statistiche del girone C

Al momento, sono solo quattro le squadre che non hanno mai perso: Casertana (prima ad 11 punti), Paganese (seconda a 9 punti), Messina (ottava a 6 punti), Catania(diciassettesima a 1 punto, a causa della penalizzazione).

Sono solo tre, invece, le squadre che non hanno mai vinto: Lupa Castelli Romani, Martina Franca e Catanzaro. Quest'ultima squadra ha però una gara ancora da giocarecontro il Cosenza).

Il miglior attacco del campionato è quello della Fidelis Andria (9 reti), seguito da quelli diPaganesee Catania, entrambi a 7 reti realizzate.

Il peggiore, invece, è finora quello del Cosenza (1 gol in 3 gare). Per quanto riguarda, invece la miglior difesa, in vetta c'è l'Akragas, con una sola rete subita, mentre la difesa più perforata è quella della Lupa Castelli Romani, con 8 reti subite.

Insomma, statistiche che confermano la particolarità di questo campionato.

In nessuna statistica, infatti, rientrano Lecce e Foggia, che ad inizio campionato sembravano le squadre pronte a vincere da subito su ogni campo, ma che ancora stentano. Una cosa è certa: queste sono statistiche di inizio campionato,il cammino calcisticoè ancora lungo e tutte possono recuperare.