Juventus scatenata sul mercato in questi giorni di bocce ferme per le nazionali. Forse è un po' presto per parlare delle trattative per la prossima stagione visto che ci sono ancora molti mesi di campionato ed un mercato di gennaio da affrontare, eppure si cominciano a porre le basi per la stagione 2016/2017 perché per progettare un campionato vincente bisogna muoversi con largo anticipo. L'obiettivo per il prossimo anno è di non snaturare la squadra come accaduto la scorsa estate, ma prendere pochi giocatori ma buoni, un po' come fanno le big europee. L'obiettivo è infatti portare la Champions League a Torino entro pochi anni ed inserire il club bianconero tra i migliori 4 d'Europa in modo stabile.

Chi parte e chi resta

Per far sì che ciò accada, è importante prima ancora di agire sul mercato, trattenere i talenti che si hanno in casa. Talenti che in questo momento rispondono ai nomi di Paul Pogba e Alvaro Morata. L'obiettivo al momento è trattenerli entrambi, e per farlo il primo requisito è che si ottenga la qualificazione alla Champions League perché altrimenti, mancando i soldi della massima competizione europea, i 100 milioni del cartellino di Pogba potrebbero far comodo. Per trattenere il Polpo dunque bisogna raggiungere almeno il terzo posto, per trattenere Morata bisogna sperare che il Real non eserciti il diritto di recompra o che sia il giocatore, che a Torino sta bene, a rifiutare il trasferimento al Real.

Altro giocatore fondamentale che potrebbe restare è Cuadrado che già durante questo mercato invernale verrà riscattato dal Chelsea. Chi partirà quasi certamente sarà Zaza e molto probabilmente anche Mandzukic, mentre in difesa Rugani dovrebbe andare in prestito durante il mercato invernale e anche Caceres dovrebbe lasciare Torino.

Gli obiettivi del mercato della Juve

L'obiettivo numero uno al momento sembra essere Oscar. Primo nome della lista di Allegri, insieme a quello di Isco, a differenza dello spagnolo la prossima estate il brasiliano potrebbe essere messo sul mercato. Abramovich ha annunciato di voler puntare su Cristiano Ronaldo e per farlo cederà due pezzi pregiati che vogliono cambiare aria, ovvero Oscar e Hazard.

Se il belga costa troppo per le casse bianconere (il Real ci ha già messo gli occhi sopra), il brasiliano può arrivare per 40 milioni.

Oscar servirà per giocare con il 4-3-1-2, ma il 4-3-3 piace sempre di più ad Allegri e l'uomo di fascia prescelto per questa tattica è ormai il quasi certo Lavezzi. La Juventus è in pole position per lui, specialmente perché o può arrivare scontatissimo a gennaio, oppure arriverà gratis a giugno visto che il suo contratto è in scadenza e non ha alcuna intenzione di rinnovarlo. Sarebbe il classico "colpo alla Marotta": campioni a parametro zero come Pogba, Pirlo o Khedira, che poi esplodono in bianconero.

Sempre più vicino all'arrivo anche Benatia per cui i contatti con il Bayern si fanno fitti.

Benatia piace alla Juve non solo perché è un difensore di carattere internazionale che può giocare con la difesa a 3, a 4 e anche da terzino, ma anche perché praticamente non costerebbe nulla visto che il Bayern deve ancora finire di pagare ai bianconeri Coman, e dunque la Juve non sborserebbe nulla per ingaggiarlo. A quel punto però uno tra Bonucci, Chiellini, Barzagli e Rugani dovrebbe fare posto al marocchino, chi sarà?

Ma gli acquisti non finiscono qui. Uno potrebbe arrivare già a gennaio, ovvero il regista del Borussia Dortmund Gundogan, talento in rotta col suo ambiente, e poi non dimentichiamo i tre gioiellini del Boca Juniors Calleri, Cubas e Betancur che, grazie all'operazione Tevez, la Juve potrebbe ingaggiare spendendo pochi spiccioli.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!