Tanti nomi in lista, come al solito quando si parla di Calciomercato. In casa Juventus si cerca il mediano del futuro. I nomi in cima alla lista sono tanti, ma per i motivi legati alla partecipazione in Champions League, Marotta e Paratici dovranno rivedere i propri obiettivi: infatti, la dirigenza bianconera  pronta ad intervenire sul mercato passando per la serie A.

Nelle ultime ore sembrano concretizzarsi i nomi di Danilo Cataldi e Roberto Soriano: il centrocampista della Lazio interessa molto, soprattutto in ottica futura, così come il mediano della Sampdoria.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Quale sarà la scelta di Max Allegri?

La Champions non ''paga''

C'è una premessa da fare prima di sciorinare i nomi dei top player che piacciono alla Juventus e riguarda la normativa Uefa riguardante i trasferimenti e l'inserimento di calciatori nella lista di gennaio.

La regola, citata testualmente, indica che "ogni club può registrare un massimo di tre nuovi giocatori per le fasi ad eliminazione diretta".

Ma questo con delle restrizioni: di questi tre giocatori, uno può essere utilizzato pur avendo disputato la fase a gironi con un club diverso nella stagione in corso, senza dimenticare che non deve aver giocato nella stessa competizione con il club precedente. Oppure, non deve aver giocato con un club che attualmente disputa la medesima competizione (riferito ovviamente ai club retrocessi dalla Champions League alla UEFA Europa League). Dunque, Gundogan potrebbe giocare la Champions League, perché il Borussia Dortmund non ha disputato la stessa competizione della Juventus, mentre Banega ed Oscar non possono scendere in campo anche con la maglia bianconera (in caso ovviamente di una buona riuscita dell'operazione).

I migliori video del giorno

Soriano o Cataldi?

Serve un centrocampista già ''finito'', in modo che Allegri possa inserirlo nei suoi schemi sin da subito. Ma non bisogna tralasciare la questione relativa al futuro. I nomi che circolano in queste ore sono quelli di Soriano e Cataldi: non sarà facile individuare il futuro componente della rosa bianconera, ma il talento non manca in entrambi i casi.