Il posticipo domenicale della sedicesima giornata di Serie A sarà Juventus-Fiorentina, in programma il 13 dicembre alle ore 20.45. I bianconeri, dopo cinque successi consecutivi, non hanno intenzione di fermarsi, anche perchè la rimonta verso il vertice della classifica è ancora lunga, quindi cercheranno di sfruttare al meglio il turno casalingo. La compagine viola, invece, è attualmente la seconda forza del campionato, ma una vittoria a Torino darebbe un'ulteriore spinta, soprattutto psicologica, per continuare a coltivare il sogno scudetto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Juventus-Fiorentina: Allegri medita altri cambiamenti

In vista del match contro i viola, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri potrebbe optare per alcuni cambi di formazione, prevalentemente a centrocampo e in attacco.

Rispetto alla gara persa contro il Siviglia in Champions League, infatti, resterà identico solo il modulo, ovvero il 3-5-2, con Cuadrado ed Evra favoriti per i ruoli di esterni rispetto a Lichtsteiner e Alex Sandro, quest'ultimo in grande forma. Per il reparto offensivo, invece, Dybala al momento è intoccabile, anche perchè è entrato i quasi tutte le azioni pericolose della 'Vecchia Signora'. Ad affiancare l'argentino dovrebbe essere Mario Mandzukic, nettamente favorito su Morata, apparso sotto tono in Europa.

In casa Fiorentina, invece, Paulo Sousa confermerà il 3-4-2-1, ma rispetto all'impegno di Europa League, tornerà tra i titolari il bomber Nicola Kalinic, il quale sarà affiancato da Ilicic e Borja Valero. A centrocampo confermato Bernardeschi nel ruolo di esterno destro, mentre in difesa Roncaglia è favorito su Tomovic.

I migliori video del giorno

Precedenti Juventus-Fiorentina

Quello di domenica sera sarà il settantasettesimo confronto tra Juventus e Fiorentina in terra bianconera. I padroni di casa sono nettamente in vantaggio nei precedenti, in virtù di ben 50 vittorie, l'ultimo la scorsa stagione per 3-2. I pareggi sono stati 20, mentre i successi viola soltanto 6, l'ultimo nel campionato 2007-2008, quando si giocava ancora allo 'stadio Olimpico'; in quell'occasione, infatti, la compagine guidata da Prandelli si impose per 2-3 con la rete decisiva siglata da Osvaldo.