La neve caduta ieri a Torino ha causato il rinvio di Juventus-Atalanta. La compagne bianconera, però, è già concentrata sui prossimi impegni, la semifinale di ritorno di Coppa Italia sempre contro i bergamaschi all'Allianz Stadium, la sfida di campionato all'Olimpico contro la Lazio e, soprattutto, il ritorno degli ottavi di Champions League in casa del Tottenham. Tre sfide che diranno molto sulla stagione della Vecchia Signora, la quale guarda anche alla prossima sessione di calciomercato estiva.

L'attacco sembra essere l'unico reparto completo, dove si interverrà solo in caso di cessioni clamorose, quindi la società sta lavorando in particolare sugli altri reparti.

Per il centrocampo l'obiettivo primario resta Emre Can, in scadenza di contratto a giugno 2018. I contatti con l'entourage del tedesco vanno avanti da diverso tempo e un'intesa di massima sarebbe già stata trovata, anche se la firma sul contratto non è ancora arrivata.

La Juventus si sente sicura, ma il giocatore ovviamente non è ancora uscito allo scoperto, anche perché vuole chiudere al meglio la sua avventura con il Liverpool, magari conquistando anche un trofeo. I Reds, dal canto loro, si sono già rassegnati a perdere il classe 94 ed hanno già trovato il sostituto, ovvero Naby Keita del Lipsia. In casa bianconera, comunque, l'eventuale arrivo di Emre Can potrebbe portare anche a qualche cessione come quelle di Sturaro e Marchisio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

Calciomercato Juventus: occhi su Romagnoli

Anche il reparto difensivo potrebbe vedere nuovi innesti. Il primo sarà quasi certamente Mattia Caldara dell'Atalanta, già acquistato la scorsa estate, ma lasciato un altro anno in prestito all'Atalanta, dove ha confermato tutte le sue qualità, sia in Serie A che in Europa League. Vista l'età di Chiellini e soprattutto di Barzagli, però, non è escluso che la Juventus possa mettere a segno un ulteriore acquisto.

De Vrij della Lazio resta una pista importante, anche perché l'olandese non ha rinnovato il contratto con la Lazio, ma piace pure Alessio Romagnoli, ormai punto fermo della retroguardia del Milan. Con l'arrivo di Gattuso in panchina, il difensore classe 94 ha acquisito molta più sicurezza e anche per questo l'operazione rimane molto complicata. Il 'Diavolo', infatti, due stagioni fa pagò il giocatore circa 30 milioni di euro e potrebbe cambiare idea solamente davanti ad un'offerta folle.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto