Dope le frecciate durante il calciomercato estivo, il giornalista sportivo Michele Criscitiello è tornato a parlare del Genoa e della scelta di Sean Sogliano di accettare la proposta di Enrico Preziosi e assumere il ruolo di direttore sportivo del vecchio grifone. Nelle ultime ore, il noto conduttore irpino ha punzecchiato nuovamente la società ligure, questa volta riferendosi all'organizzazione societaria.

Genova piazza sbagliata per Sogliano, ecco i perché di Criscitiello 

Parole molto dure espresse tramite un editoriale pubblicato sulle pagine di TuttoMercatoWeb.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Ecco il pensiero di Criscitiello: "Il Genoa è un club che fa parlare molto di sé. Non voglio accusare nessuno ma fare soltanto una riflessione sull'arrivo di Sean Sogliano a Genova; una mossa che ritengo priva di senso.

Non per il direttore bensì per il ruolo che andrà a ricoprire. Sappiamo benissimo infatti che nella società rossoblu le trattative principali di calciomercato vengono condotte direttamente dal presidente Enrico Preziosi mentre quelle minori restano ai figli. Non è un caso che il Genoa è stato in grado di bruciare direttore sportivi del calibro di Lo Monaco e Foschi, gente preparata ma bisognosa di avere completa libertà, altrimenti impossibilitati di incidere realmente". 

Secondo Criscitiello il rischio di un Lo Monaco bis non è da trascurare: "Le esperienze negative non sono bastate evidentemente. Sean Sogliano ha il carattere forte e giustamente vuole comandare e prendere le decisioni più importanti. D'altra parte è pagato per quello. Il Genoa però non è la società giusta per far emergere certi valori.

I migliori video del giorno

Se la famiglia Preziosi lascerà lavorare Sogliano, ipotesi alquanto difficile, allora Sean potrà fare un buon lavoro altrimenti tra pochi mesi l'ex dirigente del Palermo, del Verona e del Carpi sarà in cerca di un nuovo club. A Carpi ha preso qualche scelta corretta e altre meno ma andare al Genoa è un vero e proprio azzardo. Uno come Sogliano ha bisogno di avere carta bianca, di una società assente, oppure il rischio di far saltare tutto dopo appena un mese è concreto":