Tra i documenti Panama Papers che stanno scoperchiando il vaso di Pandora dell'evasione fiscale internazionale, comparirebbe anche l'Inter. È questa la clamorosa notizia rilanciata dall'edizione odierna de Il Corriere della Sera. Quella che si sta vivendo in queste ore è con ogni probabilità la più grande fuga di notizie che si sia mai registrata a livello mondiale: un materiale di portata gigantesca - ben 11 milioni di documenti - sono stati rivelati da un informatore segreto dello studio legale Mossack Fonseca, società con sede a Panama, che ha il compito di gestire i "paradisi fiscali" dei suoi clienti.

Di fatto dunque tale società opera con l'obiettivo di fornire i mezzi necessari per evadere le tasse, riciclando il denaro dei tanti facoltosi clienti, per poi farlo confluire nei suddetti "paradisi fiscali". Tra i personaggi coinvolti ci sarebbero nomi eccellenti come quello di Leo Messi, fuoriclasse del Barcellona e di Vladimir Putin, presidente russo. Secondo quanto rivelato dal "Guardian" inoltre, tra le carte comparirebbe anche il nome del premier inglese David Cameron, mentre in Francia, "Le Monde", svela la presenza di Michael Platini.

Panama Papers e l'Inter: la reazione del club nerazzurro

Dunque sono tantissimi i nomi eccellenti coinvolti nel caso che è stato ormai definito con il nome di "Panama Papers", con l'Inter, per ora, unica società calcistica italiana che sembra aver avuto rapporti con lo studio legale Mossack Fonseca. Il Corriere della Sera poi aggiunge come la vicenda sia al vaglio di alcune Procure - tra cui quella di Milano - e dell’Agenzia delle Entrate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter

Il quotidiano milanese inoltre sottolinea come a rivelare i presunti rapporti tra l'Inter e la società offshore, sarebbe stato l'Irish Times, secondo il quale tra le carte comparirebbero i nomi di almeno venti calciatori, oltre a vecchi e nuovi proprietari di club di calcio quali appunto l'Inter ed il Boca Juniors. Il "Corriere della Sera" fa però sapere come da parte della società di Corso Vittorio Emanuele filtri assoluta tranquillità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto