Governo, Consultazioni Mattarella: dubbi su Conte. Si va verso un premier politico?

16:30 - Quando la partita per il premier individuato da Luigi Di Maio e Matteo Salvini sembrava sul punto di essersi chiusa, con M5S e Lega che avevano individuato in Giuseppe Conte la figura che potesse rappresentare entrambe le parti, è arrivato il colpo di scena: in queste ore infatti il capo politico del M5S ed il Segretario del Carroccio starebbero valutando l'ipotesi di scegliere un premier politico.

Pubblicità
Pubblicità

In tal caso, tornerebbe in campo la candidatura di Luigi Di Maio. Se invece il nome di Conte dovesse rivelarsi quello giusto, a quel punto Sergio Mattarella chiederebbe al futuro premier di presentare un suo programma di governo, considerando il contratto stipulato da Lega e M5S come un accordo privato tra due parti. Conte dovrà sottoporre il suo programma a Mattarella e, solo dopo questo passaggio, potrà presentarsi in Parlamento per chiedere la fiducia.

Pubblicità

13:10 - Mentre il Presidente Mattarella ha concluso il sesto giro di consultazioni, questa volta con i Presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati, da parte di Matteo Salvini è arrivata un'altra replica ai moniti provenienti dall'Europa: "All'estero stiano sereni, agli italiani ci pensiamo noi".

12:20 - E' in corso il colloquio tra Sergio Mattarella e il Presidente del Senato Elisabetta Maria Alberti Casellati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Al momento, al di là dei dubbi delle ultime ore, tutti gli indizi portano verso un incarico conferito a Giuseppe Conte, vale a dire al candidato premier indicato da Luigi Di Maio e Matteo Salvini nella giornata di ieri nel corso delle consultazioni avute con il Capo dello Stato. Il Presidente Sergio Mattarella dovrebbe conferirgli l'incarico tra domani e dopodomani.

11:15 - E' iniziato da pochi minuti il colloquio tra il Presidente della Camera Roberto Fico e il Capo dello Stato.

E' iniziata dunque la giornata di consultazioni di Sergio Mattarella che alle 12:00 incontrerà il Presidente del Senato Elisabetta Maria Alberti Casellati. L'obiettivo del Presidente della Repubblica in questo momento è quello di coinvolgere tutte le massime istituzione dello Stato sulla scena Politica: Mattarella infatti è consapevole che incontrato Fico e la Casellati, potrà contare su un punto di vista doppio, vale a dire quello di un esponente della maggioranza e quello di un esponente dell'opposizione.

Pubblicità

La pausa di riflessione di Mattarella sembra destinata ad allungarsi nel pomeriggio e la decisione definitiva potrebbe arrivare solo nella giornata di domani. Se la decisione di Mattarella dovesse ricadere su Conte, il colloquio tra lo stesso Capo dello Stato ed il candidato premier indicato da M5S e Lega rappresenterebbe uno dei passaggi chiave di questa crisi politica.

10:30 - Per Sergio Mattarella sono ore di riflessione: il Presidente della Repubblica infatti nutre forti dubbi su ciò che Di Maio e Salvini gli hanno prospettato nella giornata di ieri.

Pubblicità

I dubbi principali riguardano la figura del candidato premier: per il Capo dello Stato non si tratta di un problema legato a Giuseppe Conte, bensì al grado di responsabilità politica.La domanda che si pone Mattarella è sempre la stessa: Di Maio e Salvini vogliono un Presidente del Consiglio o un mero esecutore che nona avrebbe alcuna voce in capitolo nelle scelte dell'esecutivo? In tal senso dunque, il Presidente della Repubblica ha deciso di mettere i suoi paletti sul percorso che porta alla formazione del governo targato M5S-Lega. Mattarella lo ha iniziato a fare già ieri, ponendo delle condizioni:

  • - M5S e Lega devono ricordarsi che il premier prescelto è vincolato all'articolo 96 della Costituzione: "Il Presidente del Consiglio dei Ministri dirige la politica generale del Governo e ne è il responsabile. Mantiene l'unità di indiritto politico ed amministrativo, promuovendo e coordinando l'attività dei Ministri".
  • I vincoli europei e le alleanze internazionali vanno rispettati e, quando sarà il momento, dovranno essere cambiati senza rivoluzionare il quadro generale.

Nella giornata di ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato al Quirinale le delegazioni del Movimento 5 Stelle e della Lega guidate rispettivamente da Luigi Di Maio e da Matteo Salvini. Le due forze politiche che sono uscite vincitrici dalle elezioni politiche dello scorso 4 marzo hanno presentato al Capo dello Stato il contratto di governo firmato nei giorni scorsi, comunicandogli anche il nome del candidato premier che è stato individuato nel professor Giuseppe Conte.

Nonostante la decisione di M5S e Lega, il Presidente della Repubblica ha deciso di non conferire immediatamente l'incarico al candidato premier presentato da grillini e leghisti, preferendo prendersi altro tempo per valutare al meglio la situazione. Nella mattinata di domani infatti, Mattarella ha indetto nuove consultazioni: questa volta però, a salire al Quirinale saranno il Presidente della Camera Roberto Fico ed il Presidente del Senato Elisabetta Maria Alberti Casellati. Solo dopo aver tenuto questi due colloqui di natura istituzionale, il Capo dello Stato deciderà il da farsi.

Segui su Blasting News il Live delle consultazioni di Sergio Mattarella con la Casella e Fico per la formazione di un nuovo governo targato Lega-M5S.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto