Siamo a poco più di due settimane dall’inizio della 15ᵃ edizione del campionato europeo di calcio, Francia 2016, e per le 24 partecipanti è work in progress; si mettono a punto i rispettivi motori, e con un listone di 30 pre-convocati prosegue anche il lavoro di Antonio Conte e dello staff azzurro; il 31 maggio la lista delle convocazioni ufficiali, che sarà di 23 elementi. Sono previste due amichevoli prima dell’esordio europeo, domenica prossima, 29 maggio, a Malta contro la Scozia, e nella seconda parte di raduno test con la Finlandia il 6 giugno.

Dopo di che sarà Euro 2016, andiamo allora a vedere quali saranno gli appuntamenti con gli azzurri nella prima fase a gironi e il relativo palinsesto televisivo.

L’Italia in Tv: date e orari

Inserita nel gruppo E l’Italia dovrà vedersela con Belgio, Irlanda e Svezia; un girone difficile ma alla portata degli azzurri. Ricordiamo che accederanno agli ottavi di finale le prime due classificate di ognuno dei sei gironi più le migliore quattro terze classificate.

Esordio il 13 giugno a Lione nel nuovo Stade des Lumieres, avversario il Belgio di Marc Wilmots e dei vari De Bruyne (Manchester City), Fellaini (Manchester United), Dembelè (Tottenham), Hazard (Chelsea), Lukaku (Everton), Mignolet, Benteke (Liverpool), Carrasco (Atletico Madrid), Vermaelen (Barcellona) o i nostri Mertens e Nainggolan.

Il secondo appuntamento è previsto per il 17 giugno a Tolosa contro la Svezia di Zlatan Ibrahimovic. Ultima partita del girone il 22 giugno contro l’Irlanda a Villeneuve-d'Ascq (Lille). Nella lista dei pre-convocati di Martin O’Neil anche il capitano dei Los Angeles Galaxy, Robbie Keane. Ricapitolando, ecco gli orari delle partite, trasmesse in diretta Tv Sky Sport e Rai:

  • Lunedì 13 giugno, ore 21:00, Belgio - Italia
  • Venerdì 17 giugno, ore 15:00 Italia -Svezia
  • Mercoledì 22 giugno, ore 21:00 Italia - Irlanda

Francia sede dell’europeo per la terza volta

Sarà la terza volta della Francia ad ospitare il campionato europeo per nazioni.

La prima fu nell’edizione inaugurale del 1960, promossa dal segretario generale Uefa, Henri Delaunay, del quale il trofeo assegnato porta il nome ancora oggi. In una finale che premiò il calcio dell’Est, giocata a Parigi contro la Jugoslavia, vinse l’URSS del leggendario Lev Jasin. La seconda volta della Francia sede degli europei fu nel 1984, in quella circostanza il titolo andò proprio ai padroni di casa, allora trascinati da un certo Michel Platini. Nella finale al Parco dei Principi fu 2-0 contro la Spagna.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto