Il prossimo 10 giugnosi aprecon la partita Francia-Romania Euro 2016, il torneo tanto atteso che vedrà la partecipazione di ben 24 squadre. Un numero di partecipanti più ampio rispetto al passato, per garantire un maggiore spettacolo e, magari, qualche sorpresa. Saranno ben cinque le nazionali esordienti agli Europei, e tra queste c'è anche l'Albania del tecnico italiano Gianni De Biasi. La competizione si giocherà in Francia, e si concluderà con la finalissima in programma il 10 luglio a Saint Denis. Chi riuscirà ad avere la meglio? Difficile fare pronostici, ma è chiaro che sei-sette formazioni hanno qualcosa in più delle altre.

Le squadre al via

Nel girone A troviamo Albania, Svizzera, Romania e Francia: i padroni di casa sono chiaramente i favoriti per la conquista del primo posto. Russia, Inghilterra, Galles e Slovacchia fanno invece parte del gruppo B, e anche in questo raggruppamento c'è una squadra, l'Inghilterra, in pole position. Il girone C vede la presenza di Germania, Polonia, Irlanda del Nord e Ucraina: i tedeschi non dovrebbero avere rivali. Stesso discorso per il girone D, con la Spagna che sembra avere qualcosa in più rispetto a Repubblica Ceca, Turchia e Croazia.

Nel gruppo E troviamo l'Italia, che dovrà sudare per avere la meglio su Belgio, Svezia e Irlanda. Infine nel girone F,il Portogallo di Cristiano Ronaldo dovrebbe imporsi senza troppi problemi su Ungheria, Islanda e Austria.

Le favorite

Anche le quote dei bookmakers ci confermano che ci sono tre squadre che sono favorite per la vittoria finale, vale a dire la Francia (che avrà il vantaggio di giocare davanti ai propri tifosi), la Germania e la Spagnacampione uscente, e comunque una delle squadre più forti del torneo.

Attenzione però alle potenziali sorprese: il Belgio, mai come questa volta, può sognare in grande, perché può contare su giovani campioni in tutti i reparti. E poi c'è l'Inghilterra di Roy Hodgson, una squadra che ha un grande potenziale offensivo (Rooney, Vardy e Kane) e che nelle qualificazioni ha fatto percorso netto, vincendo tutte e 10 le partite giocate.

E l'Italia?

Gli azzurri non partono di sicuro con i favori del pronostico. L'organico a disposizione del ct AntonioConte non sembra avere le qualità che hanno le big di Euro 2016.

Eppure la storia ci ha insegnato come non sempre la nazionale più forte sia certa della vittoria. L'Italia punta molto sul gruppo, sugli schemi di Conte e sulla voglia di far bene per riuscire ad arrivare il più in alto possibile. Il sogno è quello di far tornare a gioire il popolo italiano dopo quasi cinquant'anni, visto che l'ultimo trionfo dell'Italia all'Europeo è datato 1968.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto