Gioco, intensità e fame. Sono questi gli elementi che hanno permesso alla Juventus di sbarazzarsi del Sassuolo con un risultato netto e allo stesso tempo giusto per quanto visto in campo. Sassuolo mai in partita e che, ad eccezione del goal del provvisorio 3 a 1 messo a segno da Antei, non crea alcun pericolo per Buffon.

È una Juve affamata

Dal primo minuto di gioco è subito intensità a mille, pressing alto e gioco di qualità.

Nonostante il caldo e la condizione fisica non al massimo, il gioco a tratti è fluido. La prima mezzora permette ai bianconeri prendere il largo e di gestire accuratamente la partita. Nel finale qualche distrazione di troppo ma dopo una partita così qualche errore ci può stare. Dopo anni e anni di successi la Vecchia Signora sembra non volersi ancora fermare.

Higuain – Dybala: è una coppia da HD

I due si cercano e si trovano.

L’ex Napoli sembra già integrato negli schemi della squadra di Allegri. Ogni pallone in area è una minaccia. Un fenomeno assoluto. La Joya classe ’93 svaria su tutto il fronte d’attacco, dispensando assist e giocate di qualità. Oggi forse ha peccato un po’ di generosità. E pensare che siamo solo alla terza di campionato. Mandžukić gioca gli ultimi 25 minuti. Qualche occasione, buona prova anche per lui. A cinque minuti dal fischio finale spazio anche per Pjaca.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

E il centrocampo gira bene

Ottima prova anche da parte dei tre centrocampisti. Pjanic oltre al goal dimostra tutte le sue qualità di palleggiatore, con cambi di gioco sempre molto efficaci. Lemina, in crescita continua, è autore di una grande partita di sacrificio. Sulla fascia sinistra Alex Sandro è un Frecciarossa, distribuisce palloni di qualità e corre avanti e indietro senza mai fermarsi. Sufficiente la prova di Lichtsteiner, che ritrova una maglia da titolare dopo un inizio di stagione difficile, con l’ombra incombente del brasiliano Dani Alves. Se questo era il reparto debole, allora forse non c’è da preoccuparsi più di tanto.

E alla prossima c’è l’Inter

In attesa di tutti gli altri risultati, sarà l’Inter la prossima avversaria dei bianconeri. E dopo le parole di De Boer di qualche settimana fa, di certo non sarà una partita 'tranquilla'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto