Prima sconfitta stagionale per il Napoli. A Bergamo, gli azzurri escono sconfitti per 1-0 dallo Stadio Azzurri d’Italia contro l’Atalanta di Gasperini. Decisivo il gol di Petagna che manda ko i partenopei.

Dopo sette giornate arriva il primo ko per la squadra di Sarri che vede allontanarsi la Juventus prima in classifica e vittoriosa per 3-0 a Empoli. I bianconeri, trascinati da Dybala e da Higuain, autore di una doppietta, volano a +4 in testa alla classifica.

A Bergamo Sarri ripropone la squadra mandata in campo in Champions League con qualche piccola variante: Insigne al posto di Mertens. Zielinski titolare al posto di Allan.

In difesa c’è Maksimovic dal primo minuto al posto dell’infortunato Raul Albiol. Gasperini si affida al 3-5-2 e manda in campo dal primo minuto Caldara e Gagliardini. I nerazzurri giocano la carta Papu Gomez, sempre devastante sulla sinistra.

Pronti, via, e il Napoli dopo appena 9 minuti va subito sotto: cross dalla sinistra di Gomez, palla che rimbalza in area su Ghoulam, ne approfitta Petagna che tutto davanti a Reina insacca in rete il gol dell’1-0 con un sinistro potente che non lascia scampo al portiere azzurro.

Il Napoli prova subito a reagire, ma L’Atalanta è ben organizzata e non concede occasioni agli azzurri. Toloi controlla bene la difesa neroazzurra, e il Napoli non trova spazi. Fa eccezione Callejon, che al 22’ si libera e prova a concludere, ma Berisha respinge e salva la porta.

Il portiere dell’Atalanta si ripete al 29’ e con un grande intervento devia in angolo la punizione di Ghoulam.L’Atalanta non sta a guardare e cerca il raddoppio: grande conclusione di Dramè che si infrange sulla traversa della porta difesa da Reina.

L’ultimo sussulto del primo tempo arriva con un gran tiro al volo di Milik, ma Berisha si supera e respinge ancora la conclusione del polacco.

Nella ripresa il Napoli dimostra maggiore convinzione e cerca subito il pari: Sarri manda in campo Mertens, Gabbiadini e poi Giaccherini, ma i partenopei non riescono ad impensierire i nerazzurri.

Sarri si affida al suo capitano e Hamsik va alla ricerca del 102esimo gol stagionale e nel giro di 5 minuti ci prova due volte con due conclusioni che però non centrano la porta.

L’Atalanta è sempre in agguato e al 69’ Gagliardini in contropiede sfiora il raddoppio.

Nel finale i nerazzurri provano a chiudere definitivamente la gara con la fuga dell’ex Grassi che si invola tutto solo verso la porta di Pepe Reina ma calcia tra le braccia dello spagnolo.

Non succede più nulla. Il Napoli esce sconfitto dallo stadio Azzurri d’Italia e torna a casa con la prima sconfitta stagionale.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!