Solo un pari.Finisce 1-1 la sfida al San Paolo contro la Lazio. Nell’anticipo della dodicesima giornata di campionato gli azzurri giocano bene ma guadagnanosolo un punto contro i biancocelesti di Inzaghi che mantengono il quarto posto in classifica davanti al Napoli.

Non basta il solito Marek Hamsik autore del vantaggio azzurro. La Lazio pareggia subito con Keita, poi gli azzurri non trovano lo spunto per chiudere la gara.

Ma veniamo alla partita: Sarri lascia in panchina Gabbiadini e ripropone il tridente con Mertens, Callejon e Insigne. A centrocampo al fianco di Hamsik ci sono Diawara e Zielinski.

Al centro della difesa c'è Chiriches dal primo minuto con Koulibaly.

La Lazio quarta in classifica punta a mantenere il vantaggio sul Napoli. I biancocelesti stanno facendo bene e vogliono continuare la scia positiva. Simone Inzaghi si affida a Keita e al napoletano Immobile che ritrova da avversario l'amico Lorenzo Insigne.

Al 2' subito un'opportunità per il Napoli con Mertens che riceve bene da Insigne e prova a sorprendere Marchetti ma il pallone esce fuori di un soffio. Il Napoli spinge subito in avvio e Insigne spinge con assiduità sulla fascia sinistra dove si creano ampi spazi.

La Lazio non sta a guardare e con la mobilità di Felipe Anderson e gli inserimenti di Keita e Immobile mette in ansia il Napoli.

La gara è bella e combattuta e ricca di spunti.

Al 12' ci prova Insigne con una bella conclusione dalla distanza ma Marchetti blocca in due tempi. Al 25' ancora un brivido per i biancocelesti: Mertens prova la conclusione su punizione dai 20 metri. La conclusione a giro deviata dalla barriera per poco non sorprende Marchetti.

La gara èa ritmi altissimi. Il Napoli crea tante occasioni ma gli azzurri non riescono mai a trovare lo spunto giusto per concretizzare al meglio le azioni create. Il primo tempo termina sul risultato di 0-0.

Nella ripresa parte bene la Lazio e in avvio Immobile raccoglie un lancio lungo di Marchetti e si invola tutto solo verso la porta di Reina ma angola troppo la conclusione.

Il Napoli risponde subito con Insigne: tiro dalla sinistra e ottima risposta di Marchetti che si distende e devia in angolo. La partita si ravviva e al 7' arriva il vantaggio del Napoli: Hamsik raccoglie palla al limite, si beve due avversari e con un rasoterra micidiale trova l'angolo giusto.

Record personale per il capitano che mette a segno il gol n. 103 raggiunge Vojak nella speciale classifica di reti realizzate in maglia azzurra.

La Lazio non ci sta e dopo 60 secondi ecco il pareggio: Keita si gira bene in area e con un diagonale beffa Reina per l'1-1 che rimette le cose a posto. Hamsik non si rassegna e all'11 ci riprova con un tiro improvviso al volo dal limite.

Ottima la risposta di Marchetti che si distende sul palo più lontano e salva ancora la porta della Lazio.

Il portiere della Lazio èchiamato ancora agli straordinari al 16' quando Hysaj prova la conclusione dalla distanza ma l'estremo difensore biancoceleste si oppone ancora una volta e devia in angolo.

Sarri prova a cambiare e manda in campo Gabbiadini al posto di Insigne. Gabbiadini si posiziona al centro dell'attacco e subito mette pressione alla difesa biancoceleste ma non riesce a pungere. Per lui solo qualche spunto.

Finisce 1-1. Il Napoli rallenta ancora e non riesce a scavalcare la Lazio. Gli azzurri si consolano con il record personale del capitano: 103esimo gol con la maglia azzurra. Il 50esimo al San Paolo. Un’icona che sta entrando nella storia del Napoli, passo dopo passo. Raggiunge Vojak ed è il quarto miglior goleador del Napoli.

Davanti a lui solo Cavani, Sallustro e Maradona.

Intanto arriva la sosta. Adesso è tempo di riposare.

Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la pagina S.S. Lazio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!