Con il 3-0 sulla formazione toscana, la Juventus prosegue la sua marcia in vetta alla classifica e, grazie all'inattesa sconfitta del Napoli in casa dell'Atalanta, ora ha quattro punti di vantaggio sulla formazione partenopea. Andiamo dunque ad esaminare le prestazioni dei bianconeri nel consueto "pagellone":

Gianluigi Buffon, 6.5:Solita partita da spettatore per l'estremo difensore juventino, con un'unica parata piuttosto complicata su Krunic, che motiva questo voto.

Leonardo Bonucci, 6.5:Solidità difensiva e non è ovviamente una novità, Bonucci è una certezza.

Lanci lunghi, precisi e buone chiusure nelle rare fasi di attacco della formazione toscana.

Giorgio Chiellini, 6:Nessuna sbavatura in una partita caratterizzata da pochi timori dal punto di vista difensivo. Fa il suo.

Andrea Barzagli, 7:La "roccia" della difesa bianconera. Non commette errori e dalle sue parti non si passa. Sempre una garanzia.

Alex Sandro, 6:Grande spinta sulla fascia ma viene servito poco dai compagni che preferiscono innescare Cuadrado sulla fascia opposta. Prestazione un po' anonima, ma ha rispettato i piani e le strategie di Allegri.

Sami Khedira, 5.5:Prestazione incolore per il tedesco, che si divora un gol già fatto e sbaglia in diverse occasioni. Viene sostituito al 60' da MarioLemina, 6.5: Sostituisce Khedira e, benché non sia determinante, dimostra una buona spinta propositiva, cercando di creare gioco ed occasioni per i compagni.

Miralem Pjanic, 6.5:Buona prestazione per il bosniaco, che inizia a trovare le geometrie giuste nella formazione bianconera.

Ancora imperfetto il dialogo con Cuadrado, ma si può solo migliorare. Dall'82'Stefano Sturaro, sv:Gradito ritorno per il centrocampista che, tuttavia, gioca solo pochi minuti.

Hernanes, 6:Il profeta appare tutt'altro che un regista, ma non commette errori e trova anche qualche spunto interessante. La manovra offensiva viene sempre dettata da Pjanic, ma lui cerca di assecondarlo.

Juan Cuadrado, 6:La media fra il 7, che otterrebbe per le giocate sopraffine e le accelerazioni che lasciano sul posto gli avversari, e il 5, per i troppi falli e la poca intesa con i compagni.

Paulo Dybala, 7:Trova la rete che sblocca il match con un siluro che si insacca alle spalle di Skorupski. Non appare ancora al top della forma, ma è questione di poche partite. Dal 73'Marko Pjaca, 7:Giocatore che dimostra anche oggi le sue enormi potenzialità. Poco utilizzato da Allegri, ma nei pochi minuti a sua disposizione inventa, dribbla e va spesso al tiro. Un talento di grande prospettiva.

Gonzalo Higuain, 7.5:Trova la sesta rete in campionato con un gran destro e un'azione da rapace d'area.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Mezzo punto in meno per la scarsa intesa con Cuadrado ed alcuni passaggi ai compagni poco precisi.

All. Allegri, 7:Una Juventus che appare spenta fino a metà partita, ma che appena si sblocca appare impossibile da stoppare. Sceglie di inserire la formazione titolare, e la sua scelta lo ripaga.

Segui la nostra pagina Facebook!