"Il ragazzo si farà", diceva in una nota canzone Francesco De Gregori, una canzone che ha come titolo "La leva calcistica della classe 68", e che racconta come nessuna, la rappresentazione e l'ascesa dello sport più bello del mondo, ovvero il calcio. Quel ragazzo, di cui oggi ci apprestiamo a parlare, è un ragazzo dal futuro già designato, un futuro che permette assoluti paragoni con i grandi di questo meraviglioso sport, da Henry a Messi.

Questo giovanotto, ha in comune con questi mostri sacri, non solo i colori, per la maglia che indossa, ma soprattutto le caratteristiche tecniche, lui fa Jordi di nome e mboula di cognome.

Un artista del pallone

Classe 1999, ancora diciassettenne, diventerà maggiorenne il prossimo 16 marzo, Mboula è un predestinato e ciò lo dicono i numeri e le grandissime gesta che stanno facendo impazzire Barcellona e il mondo intero: suoi i gol che hanno portato i "piccoli" blaugrana alle semifinali della Youth League, il torneo giovanile europeo per squadre under 19.

Ma Jordi, si è fatto conoscere al mondo, non solo per i numeri, che in 413 minuti di campo lo vedono a segno per 7 volte, condite anche da 2 assist, ma soprattutto per il gol messo a segno nella gara contro il Borussia Dortmund, dove l'ala destra ha dribblato mezza squadra tedesca, mettendo a segno il gol del definitivo 4 a 1. Una rete da artista, che ci fa vedere tutto il bagaglio tecnico del ragazzo, velocità, forza, progressione, tecnica sopraffina e tanta personalità.

Un "gioiello prezioso"

I paragoni in Catalogna sono già partiti, con l'appellativo di "nuovo Messi", che si aggira tra le Ramblas, ma le investiture, come sempre meglio evitarle, anche se, per ora, sembra non pesargli affatto. Una cosa è certa, La Masia, intanto se lo coccola, consapevole di avere a bordo un predestinato, di cui ne sentiremo parlare a lungo, mentre dall'altro lato, la prima squadra lo aspetta, pronta, a inserirlo nel meraviglioso trio del MSN.

Quindi, il suo biglietto da visita è presentato e taccuino alla mano, non resta che dire "il ragazzo si farà".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto