Come prevedibile la crisi in cui era sprofondata l'Inter era troppo eclatante per non portare a seri provvedimenti prima del finale di stagione, ed infatti il presidente Zhang stufo del vergognoso spettacolo offerto in campo dall'Inter ha deciso di non aspettare oltre e in queste ore sta attuando quella che è una vera e propria rivoluzione. Le 5 sconfitte nelle ultime 6 partite hanno convinto il presidente nerazzurro Zhang Jindong ad intervenire in prima persona facendo di fatti piazza pulita tra coloro che secondo il presidente sono i principali responsabili per quanto accaduto. Una rivoluzione che riguarda ogni settore dell'Inter, staff tecnico, dirigenza e squadra.

Pioli esonerato, squadra affidata a Vecchi fino al termine della stagione

Il primo provvedimento deciso da Zhang è stato quello di sollevare Stefano Pioli dall'incarico di allenatore dell'Inter. La società lo ha reso noto tramite un comunicato apparso sul sito della società poco prima delle 23 di martedi 9 maggio, nel comunicato si legge che vengono esonerati sia Pioli che tutto il suo staff, momentaneamente la guida della squadra è affidata per le restanti 3 giornate di campionato all'allenatore della primavera Vecchi che aveva già guidato la prima squadra in occasione di Inter-crotone subito dopo l'esonero di Frank De Boer.

Chi presto potrebbe fare la stessa fine di Stefano Pioli è il ds Piero Ausilio, infatti, se è vero che proprio Ausilio ha da pochissimo rinnovato il proprio contratto fino al 2020, è anche vero che Zhang sembra voler affidare il coordinamento di tutta l'area tecnica a Walter Sabatini. L'ingaggio di Sabatini non è ancora ufficiale ma arrivano conferme da più fronti e dunque con l'arrivo di una figura cosi ingombrante, unita anche all'arrivo di Oriali, il ruolo di Ausilio verrebbe drasticamente ridimensionato ed è per questo che non è affatto da escludere anche un'interruzione del rapporto che lega Ausilio all'Inter.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Fiorentina

Sistemata la dirigenza toccherà ai giocatori, rischia anche il capitano Mauro Icardi

La furia di Zhang Jindong non è però destinata a placarsi qui, il presidente ha in mente, infatti, anche di intervenire sui giocatori e pertanto la posizione di molti calciatori che compongono l'attuale organico è molto in bilico. L'impressione è che il presidente sia stato deluso soprattutto da quelli che erano considerati i big della squadra e che pertanto dovevano caricarsi la squadra nei momenti difficili.

Stiamo parlando di titolari del calibro di Miranda, Candreva e soprattutto del capitano Mauro Icardi, tutti calciatori che hanno dimostrato di non avere il carisma e le qualità per trascinare l'Inter fuori da questa crisi e che adesso rischiano seriamente di vedersi invitati a cercarsi un'altra squadra perché ritenuti non più all'altezza della situazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto