Questa sera alle 21.30, l'Italia sfiderà San Marino allo stadio Castellani di Empoli. Non giocheranno i soliti, ma gli "emergenti". Dopo questa partita ci sarà un altro test contro l'Uruguay, poi la gara di qualificazione mondiale contro il Liechtenstein. Per la gara di stasera saranno assenti tutti gli Juventini, per la preparazione per la finalissima di Champions League contro il Real Madrid di Zidane.

Italia-San Marino, probabili formazioni

L'Italia di Giampiero Ventura probabilmente scenderà in campo con un 4-2-4, mentre il San Marino di Manzaroli giocherà con il 4-2-3-1.

Ci saranno molti giovani promettenti, dal portiere Simone Scuffet dell'Udinese (titolare nella nazionale Under 21), a Conti, Gagliardini e Berardi (tutti giocano in Serie A). Formazioni:

ITALIA: (4-2-4): Scuffet (Udinese); Conti (Atalanta), Caldara (Atalanta), Ferrari (Crotone), D'Ambrosio (Inter); Gagliardini (Inter), Baselli (Torino); Berardi (Sassuolo), Petagna (Atalanta), Lapadula (Milan), Chiesa (Fiorentina). CT: Ventura

SAN MARINO:(4-2-3-1): Benedettini; Cesarini, Cevoli, Biordi, Palazzi; Cervellini, Mazza; Tommasini, Rinaldi, Vitaioli; Stefanelli. CT: Manzaroli

Conferme per le qualificazioni al mondiale

Dopo l'uscita ai quarti di finale agli scorsi Europei contro la Germania ai rigori (sbagliarono Zaza, Pellè, Bonucci e Darmian), l'Italia sta cercando di arrivare prima nel girone per qualificarsi direttamente ai prossimi Mondiali nel 2018.

Dopo quella partita contro la Germania, Antonio Conte (attuale tecnico del Chelsea) lasciò la nazionale e venne dato l'incarico a Giampiero Ventura (ex tecnico del Torino). Le qualificazioni per il mondiale sono iniziate il 5 settembre 2016, con un 3-1 su Israele con i gol di Pellè, Candreva (rigore) e Immobile e rete di Ben Haim per gli israeliani.

Poi c'è stato il pareggio con la Spagna (1-1). Le altre partite sono state più o meno facili, a parte la vittoria 3-2 con la Macedonia in cui la nazionale stava perdendo 2-1.

Prossimo impegno ufficiale col Liechtenstein, poi la Spagna

La prossima partita di qualificazione sarà l'11 giugno contro il Liechtenstein. In questa partita l'Italia cercherà di fare molti gol per arrivare al primo posto, sorpassando la Spagna per differenza reti: infatti le prime di ogni girone passano direttamente al Mondiale, mentre le migliori seconde dovranno scontrarsi nei play off.

Il 2 settembre c'è la possibilità di superare in classifica la Spagna, nella sfida al Bernabeu. Sarà una partita decisiva ed è giusto che si giochi in uno stadio da palcoscenico mondiale.