I campionati di Serie B e di Lega Pro, attendono gli ultimi due verdetti della stagione. Nella serie cadetta 180 minuti di gioco decideranno chi tra Benevento e Carpi giocherà l'anno prossimo nel massimo campionato italiano. In Lega Pro, ben 8 squadre devono disputare il ritorno dei quarti per continuare a sperare di giocarsi a Firenze l'ultimo posto disponibile per la Serie B.

La Ternana a rischio iscrizione in Serie B

E intanto, mentre sul campo le squadre dovranno dare il massimo per raggiungere la promozione, molte società guardano con interesse al discorso dei ripescaggi.

Pubblicità

In Serie B infatti, oltre a molte situazioni economiche pericolanti, è stato ufficializzato con un comunicato stampa, il sicuro disimpegno della famiglia Longarini dalla Ternana. Se non si farà avanti alcun imprenditore per rilevare la società e iscriverla al campionato entro il 30 giugno, il club umbro potrebbe dover dire addio alla Serie B, faticosamente mantenuta nella stagione appena conclusa.

Stabiliti i criteri per i ripescaggi

La Lega Pro il 26 maggio scorso ha fissato i contributi da versare per poter essere ammessi agli eventuali ripescaggi: Il Consiglio Federale ha approvato all'unanimità di fissare a 300 mila euro più 200 mila con fideiussione il contributo per il ripescaggio in Lega Pro.

Per il ripescaggio in Serie B, il contributo dovrà essere di 700 mila euro più 300 mila con fideiussione. Sono inoltre precluse al ripescaggio le società che hanno ottenuto penalizzazioni in classifica e quelle che hanno usufruito di un ripescaggio nelle precedenti cinque stagioni sportive.

Griglia ripescaggi: favoriti Lecce e Livorno

La griglia per il ripescaggio viene determinata da 3 fattori: il primo, che vale il 50%, sarà determinato dalla posizione in classifica ottenuta nel campionato in corso.

Pubblicità

Gli altri due fattori valgono il 25% ciascuno e sono determinati dalla partecipazione ai campionati di serie A, serie B e Serie C a partire addirittura dagli anni 30 e dalla media spettatori (nella regular season) tra il 2011 e il 2016. La griglia, che ancora non può essere definita in quanto i playoff di Lega Pro sono in corso, assegnerebbe comunque il maggior punteggio a due club di Lega Pro: Lecce e Livorno, mentre la prima squadra di Serie B, sarebbe il Trapani al terzo posto. Terzo posto che diventerebbe secondo se una società tra Lecce e Livorno (impegnate nei playoff) dovesse ottenere la promozione in Serie B.

Anche quest'anno dunque, i campionati potrebbero non finire sui campi di gioco, ma negli uffici dei palazzi federali.