Nella seconda giornata dell'International Champions Cup, nella cornice del National Stadium di Singapore, una buona Inter supera il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti per 2 a 0 grazie ad una doppietta dell'italo-brasiliano Eder e bissa il successo ottenuto pochi giorni fa contro il Lione mentre i bavaresi subiscono la seconda sconfitta in meno di una settimana contro squadre italiane dopo lo 0-4 contro il Milan.

La cronaca della gara

Le due squadre si presentano con molti dei migliori in campo e sono i tedeschi a partire meglio con il solito Franck Ribery, che al 6' evita due avversari e fa partire un bel destro ottimamente deviato in angolo dal portiere nerazzurro Handanovic.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo due minuti l'Inter passa in vantaggio: cross di Antonio Candreva dalla trequarti destra e Eder si fa trovare pronto all'appuntamento col pallone, anticipando la difesa biancorossa e spedendo la sfera all'incrocio dei pali con un ottimo tuffo di testa. Il Bayern accenna a una reazione con l'ex juventino Coman (il migliore in campo dei suoi) che al 20' offre un bel cross al neoacquisto James Rodriguez che però, con la testa, non riesce ad inquadrare la porta.

Con il Bayern in attacco nel tentativo di agguantare il pareggio è l'Inter a raddoppiare al trentesimo minuto con un veloce contropiede: Nagatomo verticalizza per Ivan Perisic che. sulla fascia sinistra, semina il suo diretto avversario e con il mancino apparecchia un cross morbido sempre per Eder che, nuovamente di testa, brucia nell'anticipo Hummels e buca l'estremo difensore bavarese, siglando la sua doppietta personale e non facendo rimpiangere l'infortunato Mauro Icardi. Al 33' la partita perde uno dei suoi principali protagonisti a causa dell'infortunio occorso a Ribery, sostituito dal giovane Pantelic mentre il primo tempo scivola via senza ulteriori sussulti mandando l'Inter negli spogliatoi sopra di due gol.

Pubblicità

Ad inizio secondo tempo è il Bayern ad avere un'importante occasione prima con Coman che, evitati due avversari, si vede murare la sua conclusione da Skriniar con la sfera che finisce sui piedi di Lewandowski che però, di prima, non si coordina bene e calcia alto. Al 51' è invece l'Inter ad andare molto vicina al terzo gol con il portoghese Joao Mario che calcia una punizione da posizione molto defilata con il pallone che scheggia il palo esterno e si accomoda fuori.

Ancora l'Inter in zona d'attacco con un pericoloso schema su punizione che porta al tiro Perisic, la cui conclusione al volo termina però sopra la traversa.

La partita poi cala d'intensità e gli allenatori ne approfittano per apportare numerosi cambi, inserendo giocatori più giovani. L'unico sussulto si ha al 79' quando Miranda sfiora un clamoroso autogol calciando inavvertitamente verso la sua porta, attentissimo Handanovic. L'Inter quindi porta a casa una vittoria di prestigio che, nonostante fosse solo una partita di precampionato, fa ben sperare per l'inizio della stagione e conferma un buon periodo di forma per le squadre italiane, attendendo l'esordio di stasera del Milan in Europa League. I nerazzurri saranno impegnati per la terza giornata del troneo contro il Chelsea di Antonio Conte sabato 29.

Pubblicità

Il tabellino

Bayern Monaco - Inter 0-2

8',30' Eder

BAYERN MONACO (4-2-3-1) : Ulreich (69'Hoffmann), Dorsch, Alaba, Hummels (46' Martinez), Rafinha (46' Friedl), Tolisso (46' R.Sanches), Gotze, Ribery (33' Pantovic), J. Rodriguez (46' Muller), Coman, Lewandowski (69' Wintzheimer). All. Ancelotti

INTER (4-2-3-1) : Handanovic, Nagatomo (89' Valietti), Miranda (84' Murillo), Skriniar (89' Ranocchia), D'Ambrosio (84' Ansaldi), B. Valero (66' Gagliardini), Kondogbia, Perisic (84' Pinamonti), J.

Pubblicità

Mario (66' Brozovic), Candreva (65' Biabiany), Eder (50' G. Barbosa). All Spalletti

Arbitro : Jansen Foo (Singapore)

Stadio : National Stadium, Singapore

Recupero : 3' pt, 3' st

Leggi tutto