Dalla Francia sono sicuri Neymar da Silva Santos Júnior è già con la testa al Paris Saint Germain. Magari pensavano ciò anche i difensori della Juventus quando si sono trovati al cospetto del fenomeno brasiliano a MetLife Stadium di New York. In realtà il numero undici bluagrana ha mascherato bene certe 'distrazioni' lasciando gli americani a bocca aperta e i difensori bianconeri a leccarsi le ferite. Il venticinquenne ha tirato a lucido gli scarpini ed ha mostrato al mondo intero classe e professionalità nell'amichevole tra Juventus e Barcellona valida per l'International Champions Cup.

Pubblicità
Pubblicità

Neymar è stato il mattatore del match con due gol e giocate che hanno fatto ammattire la retroguardia juventina. La prima prodezza è arrivata al sedicesimo del primo tempo al termine di uno spettacolare scambio con Messi e Alcacer. L'attaccante non ha dato scampo a Buffon per l'uno a zero. La Juventus ha faticato a frenare l'impeto dei catalani che sono parsi più avanti nella preparazione.

Slalom in area e gol da cinetica per il brasiliano

Al 25' il fuoriclasse brasiliano si è acceso con un guizzo che ha mandato in estasi il MetLife Stadium.

Uno slalom in area che ha fatto inginocchiare l'intera difesa bianconera. Una prodezza alla Maradona che ha fatto il giro del mondo e che, per tanti appassionati della pelota, è già diventato il gol dell'estate 2017. 'E meno male che pensava al Paris hanno twittato i tifosi bianconeri'. Il primo tempo è stato quasi a senso unico con la Juve sperimentale che ha fatto fatica a tenere botta all'undici di Valverde. Le scelte di Allegri non hanno convinto i tifosi bianconeri: 'Si può giocare con Sturaro-Lemina e Bentacur con il Barça'.

Pubblicità

Nel finale Buffon ha evitato guai peggiori alla 'vecchia signora'. Nella ripresa il tecnico del Barcellona fa riposare i suoi top player mentre Allegri fa esordire in bianconero De Sciglio, Szczesny e Douglas Costa.

Dybala manda messaggi a Valverde

Con Higuain e Dybala in campo è una Juventus decisamente più equilibrata e competitiva.

Il giovane talento argentino ha subito messo in mostra le sue qualità con quella che potrebbe essere la sua futura squadra. L'ex palermitano ha sfiorato il gol dell'uno a due pochi istanti dopo essere entrato in campo. Ortola è riuscito a salvare la difesa blaugrana che è capitolata alcuni minuti dopo. Chiellini ha preso il tempo alla difesa del Barcellona ed ha riaperto la partita. Nel finale Higuain e Douglas Costa hanno avuto due buone occasioni per riequilibrare la partita ma alla fine gli spagnoli hanno fatto festa e Neymar è uscito dal campo tra gli applausi dei tifosi a stelle strisce.

Pubblicità

Leggi tutto