L'interesse del Milan nei confronti di Pierre-Emerick Aubameyang è ormai cosa nota. Il club rossonero, in attesa di provare l'affondo decisivo per l'attaccante del Borussia Dortmund, sta cercando di studiare la migliore strategia per convincere il calciatore. Non sarà semplice accontentare le richieste economiche del franco-gabonese, che chiede un ingaggio da 12 milioni di euro a stagione, ma un importante assist in questo senso potrebbe arrivare dal padre del giocatore, che può vantare con il MIlan un rapporto privilegiato. Vediamo, di seguito, tutti i dettagli.

Aubameyang al Milan: il padre-procuratore dice si

Secondo quanto riportato dall'edizione odierna del 'Corriere dello Sport', il padre del calciatore, Yaya Aubameyang, ha avuto - in passato - un rapporto molto speciale con il Milan. Oltre ad aver tesserato tutti e tre i suoi figli (tra cui Pierre-Emerick) nelle giovanili, la società rossonera lo assunse, per un breve periodo, come osservatore. Da allora, il rapporto di stima tra le parti e la simpatia del papà di Aubameyang nei confronti del Milan non si è mai interrotta, tanto che - adesso - potrebbe provare a convincere suo figlio ad abbassare le pretese. Il Milan, infatti, è disposto ad arrivare a 8 milioni di euro annui. Il club di via Aldo Rossi non potrebbe spingersi oltre questo budget (considerando anche i 70 milioni che occorrono per prelevarlo dal Borussia Dortmund), ma magari con i bonus potrebbe arrivare a 10 milioni.

Una cifra a metà strada tra le pretese dell'attaccante e l'attuale offerta rossonera e che potrebbe accontentare tutti. A partire dal padre del giocatore, a cui farebbe enormemente piacere se il figlio dovesse tornare a Milano dalla porta principale.

I tifosi rossoneri, come dimostrano i social, sognano l'arrivo del calciatore franco-gabonese.

Il profilo Instagram di Aubameyang è stato letteralmente preso d'assalto dai supporters milanisti, che nei commenti delle varie foto postate dall'attaccante non perdono l'occasione di chiedergli di tornare al Milan. Riguardo alla vicenda è nato anche un hashtag, #AubaBack, che sta diventando sempre più popolare. Il 18 luglio si giocherà l'amichevole tra Milan-Borussia Dortmund nell'International Champions Cup.

In quella data, il mercato cinese sarà ufficialmente chiuso da tre giorni. Magari potrebbe essere proprio quella l'occasione giusta per mettere la parola fine sull'affare. In un senso o nell'altro.