Trattativa fulminea della lazio con il Valencia, condotta personalmente dal presidente Claudio Lotito, e per il dopo Keita a Formello è arrivato un campione d’Europa in carica: l’ala portoghese Nani. Una soluzione che soddisfa in pieno la richiesta di Inzaghi per l’acquisto di un elemento di qualità ed esperienza da inserire immediatamente in squadra al posto del senegalese passato al Monaco.

Secondo le cifre riportata dalla Gazzetta dello Sport, intorno ai 15 milioni di euro il costo dell’intera operazione: 3,5 per il prestito, altri 3 di bonus e riscatto obbligatorio fissato per fine stagione a 8 milioni.

Nani è a Roma: visite mediche e firma che lo lega al club biancoceleste per le prossime quattro stagioni (2,5 milioni a stagione). Da queste ore è un calciatore a disposizione di mister Inzaghi.

Carriera e palmares di Nani: prestigio ed esperienza

Calciatore di esperienza internazionale, centrocampista-ala ma all’occorrenza anche difensore o attaccante, Nani (per esteso Luís Carlos Almeida da Cunha) è originario di Capo Verde dove è nato il 17 novembre 1986. La sua carriera da professionista inizia nella stagione 2005/06 nello Sporting Lisbona, e in due annate colleziona 58 presenze, segna 9 reti e vince il suo primo trofeo: la Coppa di Portogallo (2007). Nell’estate del 2007 il grande salto al Manchester United di Sir Alex Ferguson, club con il quale Nani giocherà per 7 stagioni (147 presenze e 25 reti) vincendo 4 volte la Premier League, 5 Supercoppe nazionali e 2 Coppe di Lega.

Oltre la Champions League al suo primo anno ai Red Devils e un mondiale per club l’anno successivo.

Al termine della stagione 2013/14 torna in prestito nella squadra che lo aveva lanciato e alla sua seconda esperienza allo Sporting Lisbona totalizza 27 presenze, segna 7 reti e vince la sua seconda Coppa di Portogallo.

L’anno successivo si trasferisce al Fenerbahce (28 presenze, 8 reti), poi nell’ultima stagione milita nel Valencia (25 presenze, 5 reti). Oggi è pronto per la nuova avventura in maglia biancoceleste.

In nazionale l’esordio è arrivato nel 2006, in amichevole contro la Danimarca, e al debutto Nani ha segnato anche il suo primo gol con la maglia del Portogallo.

In totale, ad oggi, sono 24 le reti in nazionale del neo laziale. Le presenze al momento sono invece 112. Il 10 luglio 2016, a Parigi contro la Francia padrona di casa e grande favorita, il momento più bello con la maglia del Portogallo: Nani si laurea campione d'Europa.

Baby talenti dal Portogallo a Formello

Lotito scatenato sul fronte portoghese e insieme a Nani sono arrivati anche i baby Bruno Jordao (19 anni) e Pedro Neto (17 anni), entrambi provenienti dallo Sporting Braga. Il primo, dal nome che evoca quello di Bruno Giordano, è un centrocampista, il secondo è un trequartista.

Due operazioni in prospettiva dal costo non indifferente (intorno ai 20 milioni secondo la Gazzetta), ma in Portogallo sono certi che la Lazio abbia preso due talenti.