Mancano per l'esattezza solo dieci giorni alla fine di questa estenuante sessione estiva di Calciomercato e per il bomber campofranchese Francesco Nicastro è scattata una vera e propria bagarre che andrà avanti, forse, fino all'ultimo giorno di calciomercato: Salernitana, Novara e Ternana sono pronte all'asta pur di averlo nella propria "rosa". E' però l'Avellino del presidente Taccone, il club che sembra voler fare più sul serio: sul piatto i biancoverdi vogliono mettere quasi 400 mila euro e mister Novellino sarebbe pronto ad accoglierlo a braccia aperte. Di fronte alla reale possibilità di avere dal Palermo Carlos Embalo, mister Zeman potrebbe avallare la cessione di Nicastro, infatti non si capisce bene se il boemo vuole puntare davvero sull'esterno siciliano, il quale tanto bene ha fatto lo scorso anno con la maglia del Perugia alla corte di Bucchi, con ben otto reti all'attivo, all'esordio tra i "cadetti".

Il giocatore vorrebbe rimanere al Pescara

Nella preparazione estiva con la casacca del Pescara agli ordini di Zeman, l'attaccante nisseno ha mostrato tutto il suo valore ed attaccamento ai colori bianco-azzurri ed ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato il proprio contributo con prestazioni sopra la media correlate da una buona media realizzativa. Un attaccante moderno che sa giocare sugli esterni, ma che sa ricoprire all'occorrenza anche il ruolo di prima punta avendo la sua dote migliore nel colpo di testa. Dopo la prima partita di Coppa Italia giocata da titolare, però, il calciatore biancazzurro non ha trovato più spazio rimanendo relegato ai margini sia nel turno successivo di Coppa che nelle ultime due amichevoli.

Il ragazzone nisseno, però, continua ad allenarsi sempre con lo stesso piglio di un mese fa e rimane, in attesa, di avere ragguagli sul suo futuro.Il giocatore gradirebbe rimanere in una piazza importante come Pescara per giocarsi le proprie chance, ma l'ultima parola spetta come sempre alla dirigenza pescarese e nella fattispecie allo staff tecnico, il quale visti i tempi ristretti si esprimerà a brevissimo.

Intanto, è già tempo di campionato e tra cinque giorni si comincia a fare sul serio con le chiacchiere che lasceranno spazio al campo per il big-match dell'Adriatico di Pescara tra i padroni di casa e il neopromosso Foggia per una prima di campionato di Serie B che promette tanto spettacolo e grande divertimento con il duello in panchina tra Zeman e l'ex suo pupillo Stroppa.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!