Enrico Preziosi valuta due aspiranti acquirenti per il Genoa ed è volato all'estero per approfondire la situazione. Si parla di soggetti stranieri, che sarebbero disposti ad avvicinarsi al club rossoblu e all'offerta presentata precedentemente da Sri Group.

Le condizioni di Preziosi non cambiano

Secondo indiscrezioni si partirebbe da una base di centoventi milioni di euro, ma il nodo cruciale pare essere la gestione dei debiti. Lo stesso scoglio che ha fatto arenare la trattativa con Giulio Gallazzi, che ha già fatto intendere di non voler mollare la presa.

Preziosi, però, vuole cedere alle sue condizioni e Sri Group dovrà rivedere drasticamente alcuni parametri della propria proposta per tornare in corsa. In questo senso è tutto fermo, ecco perchè Preziosi è in viaggio d'affari per esplorare nuove opportunità. Nel frattempo, il suo braccio destro Alessandro Zarbano ha annunciato la scelta dell'advisor: «Abbiamo dato incarico a Deloitte di trovare la persona giusta, poi si procederà alla cessione con l'advisor».

Deloitte in aiuto del Genoa

Passaggio obbligato, quello di nominare una terza parte per il passaggio di consegne. La società spera che questo agevoli eventuali trattative per il club. Resta da capire chi sia realmente in grado di mettersi sulle spalle la situazione debitoria della società, oltre a Sri Group che monitora la situazione.

A Villa Rostan continuano ad affacciarsi avventurieri e personaggi bizzarri, ma come emerso in questi ultimi giorni sarebbero giunte anche manifestazioni d'interesse degne di note. Siamo tuttavia in una fase preliminare, il presidente Preziosi vuole capirne di più. Non ha intenzione di fiondarsi a capofitto in una nuova trattativa se non ci saranno le condizioni adeguate.

Il Joker potrebbe persino riprendere in considerazione l'idea Gallazzi, ma solo se il manager felsineo decidesse di rivedere la sua offerta. In tal senso l'advisor si rivelerebbe un soggetto utile alle contrattazioni. Periodo dunque molto movimentato in casa rossoblu, tra rumors, spifferi e notizie roboanti. La caccia al nuovo acquirente è iniziata, come ha confermato in modo secco l'AD Zarbano durante la presentazione del nuovo direttore generale, Perinetti: «Il presidente Preziosi cerca una persona a cui affidare la società».

Per non perdere le prossime notizie sul Genoa, basta cliccare il tasto "Segui" posizionato in alto a destra, accanto al nome dell'autore dell'articolo.