Inter concentrata sul campionato, ma a ranghi ridottissimi. Sono infatti solo nove i calciatori a disposizione di Luciano Spaletti. Il tecnico di Certaldo prega affinché i tanti nazionali in giro per il mondo tornino a casa senza acciacchi. C'è un derby da giocare e magari da vincere, dato che rappresenterà la "prova del nove", magari da superare a dispetto delle critiche che attendo i nerazzurri al varco. In tanti, infatti, sostengono che i risultati ottenuti dalla formazione meneghina siano quasi frutto del caso, per via delle prestazioni poco convincenti fornite.

Sarà, come spesso accade, il campo a fornire i giudizi ed i responsi definitivi, cancellando le opinioni soggettive.

Inter: notizie dal mercato

Inter positiva, ma incompleta. Potrebbe essere più o meno questo un giudizio sommario sull'organico nerazzurro visto in queste prime giornate della stagione. Risulta, infatti, abbastanza vistosa una carenza: a Luciano Spalletti manca un trequartista in grado di interpretare al meglio il suo calcio. In estate si era parlato di Nainggolan, ma ben presto il belga della Roma si è rivelato un obiettivo irraggiungibile. Si attende di capire cosa accadrà a Monaco, dove la posizione di Vidal al Bayern non è così salda come un tempo. Nel frattempo, però, l'Inter non sta con le mani in mano e sta valutando la fattibilità di un'operazione che potrebbe regalare alla squadra un calciatore che conosce già il campionato italiano.

Il riferimento va a Javier Pastore del Paris Saint Germain,

Inter: trattativa di mercato col Paris Saint Germain

Inter sempre attiva sul mercato, dunque. Walter Sabatini e Piero Ausilio sanno bene che bisogna anticipare la concorrenza per portarsi a casa buon prezzo i migliori calciatori. Pastore ha un contratto in scadenza ne 2019 e pertanto potrebbe essere interesse dei francesi cedere il calciatore.

La situazione è monitorata da diversi club e l'idea di poter fare un affare a basso costo non sta nell'ordine delle cose. Sulle sue tracce ci sarebbe l'Atletico Madrid, ma rumors provenienti dall'estero sottolineerebbero la posizione di vantaggio dell'Inter nella corsa al centrocampista offensivo. Il club italiano sarebbe pronto a mettere sul piatto trenta milioni di euro, che sarebbero sufficienti a prendere il calciatore, magari già a gennaio.

Il calciatore piace e non poco alla dirigenza nerazzurra, ricordando come a portarlo a Palermo sia stato proprio Walter Sabatini.