Il Calciomercato invernale della stagione calcistica 2017/2018 è alle porte; inizierà il 3 gennaio, 48 h dopo l’inizio del nuovo anno, e i club sono già pronti a darsi battaglia per rinforzare le proprie rose al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati ad inizio stagione. Per quanto riguarda il [VIDEO]Milan [VIDEO], la dirigenza probabilmente si aspettava che la squadra fosse più avanti in campionato, ma la situazione non è delle peggiori: se, infatti, il quarto posto in campionato sembra ormai essere un miraggio, i rossoneri sono tutt’ora in corsa sia in Europa League, dove affronteranno il Ludogorets, sia in Coppa Italia, dove saranno impegnati in una sfida andata/ritorno contro la Lazio di Simone Inzaghi.

Il Milan sul mercato

Dopo il faraonico mercato estivo, Mirabelli e Fassone hanno lasciato intendere a più riprese che non si faranno follie nel mercato invernale, ma qualora ci fossero delle occasioni il Milan sarebbe vigile sulle situazioni cercando di approfittarne. Una di quelle “situazioni” potrebbe essere quella di Milan Badelj, il giocatore in rotta con la Fiorentina non ha rinnovato il proprio contratto ed è libero di firmare un pre-contratto per l’anno prossimo, pur proseguendo la propria avventura a Firenze. Il giocatore croato classe 89 vanta 84 presenze in serie A, nelle quali ha messo a segno 5 reti; dunque non un giocatore molto prolifico sotto porta, ma dotato di un’intelligenza tattica che lo renderebbe importantissimo nello scacchiere rossonero, anche alla luce dello scarso rendimento di Lukas Biglia.

Attenzione Milan: c’è anche il mercato in uscita

E se in entrata, probabilmente non sarà un gran mercato, è in uscita che il Milan deve fare molta attenzione; nelle ultime ore infatti Gianluigi Buffon avrebbe chiamato Gianluigi Donnarumma [VIDEO] a vestire la maglia bianconera, facendosi sponsor delle avances già fatte a Gigio in estate da parte della dirigenza rossonera. Buffon si è rivolto a Donnarumma, dicendo che scegliendo la Juve non si sbaglia mai ed ha svelato di aver già qualche volta parlato con Gigio in Nazionale riguardo all’argomento.

Tra tutte le destinazioni possibili (si erano fatti i nomi di club come Real Madrid e Psg) quella direzione Torino sarebbe la più difficile da digerire per i tifosi, che vedrebbero il gesto come un tradimento. Se già il rapporto tra tifoseria e Donnarumma è incrinato, un eventuale trasferimento alla Juventus, alla corte di Max Allegri, sarebbe difficilmente dimenticato.