Ieri a Nyon si svolti i sorteggi per gli ottavi di finale di Europa League. I match di andata e e ritorno si disputeranno tra l'8 e il 15 Marzo. Per le Italiane se il sorteggio ha sorriso in un certo senso alla Lazio, non ha fatto altrettanto per il Milan che dovrà vedersela con l'Arsenal di Arsene Wenger. Una partita sì di Europa League ma che ha tutta l'aria e il profumo di una sfida di Champions League vista la qualità e la storia dei due club. Il Milan oggi ha nettamente cambiato il suo trend di risultati da quando siede sulla panchina Rino Gattuso che ha dato un'identità precisa alla squadra ma anche voglia e cattiveria, elementi necessari per vincere i match più difficili e spinosi.

Proprio contro l'Arsenal serviranno questi due elementi oltre che ad un uso sapiente della tecnica. L'Arsenal sebbene non sia uno dei club Inglesi più vincenti degli ultimi anni può contare dalla sua parte una rosa giovane e di qualità che riesce a fare risultati nonostante l'assenza di un vero e proprio bomber.

L'andata è in casa del Milan

Il Milan giocherà il match d'andata in casa in quel di San Siro davanti ai propri tifosi che non mancheranno di far sentire il loro sostegno al Diavolo di Italia. Una sfida racchiusa in 180 minuti che potrebbe concludersi anche nei soli primi 90 minuti se Milan riuscirà a giocare una partita perfetta cercando di fare risultato pieno. La voglia di rivivere notti europee importanti nell'aria c'è.

L'avversario è di quelli tosti, quelli da Champions, competizione alla quale il Milan manca da un bel po' di anni nonostante il palmarès dei rossoneri annovera ben sette Champions League conquistate nella propria storia calcistica. Rino Gattuso ha vissuto da protagonista queste vittorie e queste partite.

Il tecnico preparerà la partita con la giusta attenzione tattica ma soprattutto mentale perché è anche con la testa che si vincono queste sfide di alto livello dove a farla da padrone sono spesso in singoli campioni che con una giocata riescono a risultare decisivi.

L'ultimo confronto

L'ultimo precedente tra Milan ed Arsenal risale alla stagione 2011-2012.

In quell'occasione il turno era valevole per il passaggio dei quarti di Champions League. I rossoneri all'andata dilagarono con un risultato di un netto 4-0. Più difficile del previsto fu il ritorno dove l'Arsenal si ritrovò in vantaggio di tre reti e ne sarebbe servito solo una in più per completare una rimonta che sarebbe stata incredibile. Così non fu e il Milan passò il turno successivo.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!