"Fino alla fine": è questa la frase che molto spesso viene accostata all'universo Juventus. Ci vorrà veramente un grosso impegno da parte dei bianconeri per tutti i 90 minuti nel match di ritorno degli ottavi di Champions League. La Juve infatti è chiamata alla difficilissima trasferta a Wembley dove, mercoledì 7 marzo ore 20.45, affronterà il Tottenham. All'andata, all'Allianz Stadium, la partita è terminata con il punteggio di 2-2 in un match davvero particolare. I campioni d'Italia infatti erano partiti fortissimo portandosi in vantaggio per 2-0 dopo appena 10 minuti grazie a una doppietta di Gonzalo Higuain.

Lo stesso argentino, dopo il gol del 2-1 da parte di Kane, ha avuto l'occasione di realizzare il terzo gol bianconero ma non è riuscito a trasformare un calcio di rigore. E così, a 20 minuti dalla fine, il Tottenham riuscì a trovare il gol del 2-2 legittimato da una grande prestazione degli inglesi. Adesso alla Juventus serve una piccola impresa, infatti i bianconeri a Wembley dovranno o vincere o pareggiare segnando almeno 3 gol. Le possibilità che ciò accada sono decisamente poche se ci basiamo sui numeri del rendimento casalingo degli "Spurs". Il Tottenham ha vinto le ultime 7 partite in casa (battendo tra gli altri Manchester United e Arsenal in Premier League), e non perde davanti al proprio pubblico dal 25 ottobre 2017 quando fu sconfitto per 3-2 nella "Carabao Cup" dal West Ham.

Servirà quindi una partita perfetta, e per farlo Massimiliano Allegri sta pensando a come risolvere alcuni problemi di formazione.

Probabili formazioni

L'allenatore bianconero infatti non sa ancora se potrà fare affidamento su Mandzukic e Higuain, entrambi non al meglio. In porta ci sarà sicuramente Buffon, mentre davanti a lui verranno schierati Lichtsteiner, Benatia, Chiellini ed Alex Sandro.

Anche il centrocampo è praticamente fatto e sarà composto da Khedira, Pjanic e Matuidi. In attacco non mancheranno Dybala e Douglas Costa, mentre è da vedere chi starà meglio per occupare il ruolo di punta centrale. Sia Mandzukic che Higuain infatti dovrebbero essere convocati, ma va capito chi dei due ce la farà a iniziare la partita.

Al momento il croato sembra avere qualche chance in più dell'argentino, che invece dovrebbe essere inserito a partita in corso. Sul fronte inglese, Pochettino dovrà rinunciare all'infortunato Alderweireld e allo squalificato Aurier. Nessun problema invece per Vertonghen e soprattutto per Harry Kane.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Sanchez, Vertonghen, Davies; Dier, Dembele, Eriksen, Alli, Son; Kane.

Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Douglas Costa.

Copertura televisiva

Tottenham-Juventus verrà trasmessa in chiaro su Canale 5, mercoledì 7 marzo ore 20.45. Naturalmente la partita sarà visibile anche sui canali Mediaset Premium, sui quali verrà mandata in onda contemporaneamente anche Manchester City-Basilea.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!