Purtroppo, nella notte tra sabato e domenica, è venuto a mancare il calciatore della Fiorentina e della nazionale italiana Davide Astori, in un Hotel a Udine per cause naturali, a seguito di un arresto cardiaco. Il 31enne, si trovava in ritiro con la sua squadra, che avrebbe dovuto giocare alle ore 15:00 allo stadio Friuli di Udine. Una morte che ha sconvolto il mondo del calcio e ha lasciato tutti senza parole, tanti i messaggi di cordoglio alla famiglia da parte dei club, dei suoi colleghi, compagni ed ex compagni. Astori lascia la compagna Francesca Fioretti e la figlia Vittoria di soli 2 anni.

Ieri è stata rinviata tutta la giornata di Serie A in segno di lutto.

Nemmeno un minuto di silenzio in Marsiglia-Nantes

Il portiere romeno Tatarusanu, attuale portiere del Nantes di Claudio Ranieri ed ex compagno di davide astori, ha espresso tutto il suo disappunto e si è infuriato con le massime istituzioni calcistiche francesi che non hanno previsto nemmeno un minuto di silenzio per omaggiare, la prematura morte di un collega. Infatti, l'ex portiere della Fiorentina ha affermato che è stato uno scandalo non concedere nemmeno un minuto di silenzio e non c'è stato nessuno rispetto per il suo ex compagno di squadra. Ieri sera a Marsiglia si è giocato il posticipo della 28esima giornata di Ligue 1 tra il Marsiglia di Rudi Garcia e il Nantes di Claudio Ranieri.

La partita è terminata con il risultato di 1 a 1, con un gol al 95esimo minuto, ma le polemiche sono state tante. Il motivo di queste polemiche, non è dovuto solo al gol evitabilissimo preso allo scadere, ma anche e soprattutto dalla rabbia del portiere del Nantes, Tatarusanu, che si è detto molto infuriato nei confronti delle istituzioni calcistiche francesi, che non hanno fatto nulla per rendere omaggio alla prematura morte del difensore italiano Davide Astori, venuto a mancare ieri mattina.

La rabbia di Tatarusanu

Il portiere romeno, ha vissuto con Astori due stagioni a Firenze, nonostante il dolore per la morte del suo ex compagno è comunque sceso in campo a fare il suo dovere, però ha poi spiegato che è stato il giorno peggiore della sua vita. In quanto, si sarebbe aspettato un minimo di solidarietà da parte del calcio francese e invece secondo il portiere romeno c'è stata una totale mancanza di rispetto, perché in queste situazioni il calcio deve assolutamente passare in secondo piano.

Nonostante ciò, Tatarusanu, così come Ranieri, si è presentato con il lutto al braccio e in un comunicato sul sito ufficiale del Nantes, ha voluto mandare le più sentite condoglianze alla famiglia del capitano della Fiorentina.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!