Non si fa che parlare d'altro come è giusto che sia d'altronde. La morte di Davide Astori ha scosso il mondo del calcio [VIDEO] e non solo, sia perché rappresentava un idolo per molte persone, sia per la gravità e la causa di morte che se l'è portato via. Continuano ad essere molti i gesti di solidarietà da parte di tutti, ma ad emergere nelle ultime ore sono state le parole di un importante medico campano rilasciate al quotidiano Il Mattino proprio in merito al decesso del giocatore bergamasco.

La morte di Davide Astori continua a far discutere: ecco l'idea dell'aritmologo campano

Si continua a parlare molto del rallentamento progressivo del battito cardiaco, ha detto la sua anche il dottor Giuseppe De Martino, aritmologo campano, che ha scritto attraverso una nota che tra tutte le cause che avrebbero potuto colpire Davide astori, questa è la meno probabile.

Secondo il suo parere è impossibile che un giovane atleta come Astori subisca un rallentamento del cuore fino ad arrivare alla morte. A meno che non ci sia una causa che porti a farlo.

L'esperto ha spiegato che chiunque svolga attività fisica regolare ha una diminuzione del battito cardiaco, ma che una persona sana non muore di bradicardia perché, se anche i battiti dovessero scendere di notte a meno di trenta, si azionano altre cellule che si trovano al di sotto del nodo del seno che sono in grado di sostituirsi al segnapassi cardiaco e di emettere ritmi di emergenza. La bradicardia è molto improbabile abbia colpito Davide Astori perché si tratta di patologie che non si verificano in questa fascia d'età. La bradicardia, in questo caso, secondo il dottore campano, è da escludere, mentre è più probabile che la causa del decesso sia stata un'improvvisa fibrillazione ventricolare.

De Rossi e Manolas dedicano i loro gol all'amico Davide

Insomma, la morte di Davide Astori ha sconvolto l'intero mondo dello sport e continua a fare molto discutere. Nel frattempo i calciatori della Roma, vittoriosi nell'ultimo incontro con il Torino, hanno dimostrato tutta la loro vicinanza al giocatore attraverso evidenti segni di commozione e Kostas Manolas, così come Daniele De Rossi, hanno voluto dedicare i loro rispettivi gol al loro ex compagno di squadra e di spogliatoio.

Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime notizie di calciomercato e, più in generale, sul mondo del calcio [VIDEO], continuate a seguire l'autore di questo articolo e il nostro sito Blasting News.