Il Milan deve risolvere i suoi problemi societari, ma presto dovrà anche pensare all'aspetto sportivo e alla programmazione per la prossima stagione. C'è coscienza del fatto che i problemi economici esistono, ma non sono tali e tanti da giustificare un allarmismo relativamente alla prosecuzione dell'ultracentenaria storia di uno dei club più blasonati del mondo.

Nei giorni scorsi c'è stato un po' di allarmismo per il debito quantificato da alcuni giornali specializzati, ma il fatto che Mirabelli non abbia smesso per un istante di monitorare i possibili colpi di mercato e le potenziali situazioni vantaggiose la dice lunga su quale sia lo stato d'animo tranquillo dei protagonisti.

Milan: tassello dopo tassello

Il Milan, da quando la cura Gattuso ha iniziato a far effetto, ha capito che ha una base importante di calciatori da cui ripartire. Il lavoro del tecnico calabrese ha praticamente rivalutato tutta la sessione estiva della scorsa campagna acquisti e pertanto c'è la consapevolezza che la prima cosa da fare è rinnovare il mandato a quell'allenatore che, per molti, era un semplice traghettatore.

C'è un reparto però da cui ci si aspetta di più sotto il profilo delle realizzazioni ed è naturalmente quello d'attacco. Oggi sicuro di restare in vista della prossima stagione c'è solo Patrick Cutrone che rappresenta il presente ed il futuro del club. Ma attenzione a quelle che potrebbero essere le scelte riguardo agli altri calciatori.

Intanto si cercherà un acquirente per Kalinic che potrebbe generare una buona entrata, senza causare una minusvalenza dopo l'investimento fatto neanche un anno fa.

Ma non è l'unico bocciato dato che, a quanto pare, anche Bacca sarà lasciato andare. Il Villareal, dove sta giocando in prestito, non intende pagare per intero la clausola, ma i rossoneri sono disposti anche ad un piccolo sconto a patto di non ritrovarsi nuovamente sul groppone il colombiano.

Milan: quale intrigo in attacco?

Il denaro ricavato dalla cessione di Bacca, secondo alcune fonti, servirà per andare a piazzare un colpo di qualità. Nelle ultime ore si sta facendo strada l'indiscrezione che parla di un interesse per Andrè Gomes del Barcellona che non ha trovato grande feeling con l'ambiente blaugrana.

L'intrigo sta nel fatto che che il calciatore è sotto l'egida di Jorge Mendes, lo stesso super procuratore di Andrè Silva. E' chiaro che per andare a caccia del giocatore dei catalani, andrà chiarita definitivamente la posizione dell'attaccante lusitano. E' probabile che lui ed il suo staff vorranno sentirsi dire che il club punta in maniera decisa su di lui che, nelle ultime settimane, potrebbe essersi sbloccato definitivamente.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!