A poche settimane dalla dolorosa e prematura morte del capitano della Fiorentina, il difensore Davide #astori scomparso tragicamente a soli 31 anni dopo che il suo cuore ha smesso di battere, ecco che una nuova incredibile morte si abbatte sul mondo del calcio, con modalità differenti, ma con la stessa tremenda fatalità [VIDEO].

Nuova tragedia nel calcio: muore il giocatore croato Boban

Entrando più nel dettaglio della tragedia odierna, ci stiamo riferendo ad un giovane di nome Bruno Boban, attaccante di 25 anni del Marsonia, una squadra che milita nella terza serie del campionato croato, morto incredibilmente durante una partita di calcio.

L'atleta ha perso la vita crollando in campo mentre si stava svolgendo la partita contro il Pozega Slavonja, gli avversari odierni della squadra croata in cui il giovane militava e che si giocava i 3 punti all'interno del campionato di questa nazione.

Le immagini che sono state diffuse, rispetto a quanto accaduto, mostrano che il giovane #Calciatore passa la palla ad un suo compagno di reparto, poi quando l'azione viene vanificata, si accascia ponendosi le mani sulla nuca per poi crollare sopra il manto erboso. Una volta verificatosi questa scena raggelante i soccorsi medici sono stati molto veloci ad arrivare, con compagni ed avversari che si sono avvicinati preoccupati al giovane.

A questo punto al giocatore a terra è stato subito praticato il massaggio cardiaco manuale, con il susseguente intervento dell'ambulanza, la quale tuttavia non ha potuto evitare una fine tragica di un giovane di soli 25 anni, morto mentre faceva ciò che amava di più, ossia giocare una partita di calcio.

Le fonti di stampa riportano che i soccorsi apportati a Bruno Boban sono durati all'incirca tre quarti d'ora, ma che malauguratamente sono risultati vani.

Il messaggio del Marsonia: "riposa in pace Bruno"

Una volta ufficializzata la triste notizia, il club di appartenenza dello sfortunato calciatore ha rilasciato un messaggio in sua memoria, scrivendo: "riposa in pace Bruno". A queste condoglianze si è unita anche la Federcalcio del paese slavo, che ha voluto rendere così omaggio a quello che oltre ad essere un giovane e valido atleta era anche il capocannoniere di quella divisione croata.

Insomma, con il ricordo della morte del giocatore italiano Davide Astori [VIDEO] ancora fresco, ecco che una nuova tragedia scuote le coscienze del mondo del calcio e sono in molti a chiedersi come siano possibili tali tragedie. #Croazia