È una Juventus che soffre e fa soffrire, quella che batte 3-1 il Milan nel posticipo del sabato pre-pasquale. Dopo un ottimo inizio di gara, colmato perfino dal gol del vantaggio, perde tutte le proprie qualità offensive, rinchiudendosi in difesa a causa delle varie azioni concretizzate dal Milan. Trovata la rete del pareggio da parte del Diavolo, i bianconeri tornano in campo solo nell'ultimo quarto d'ora, quando sono Cuadrado e Khedira a rispondere al gol dell'ex Bonucci.

Pubblicità
Pubblicità

Un tris di punti che permette alla Vecchia Signora di restare prima in classifica, allungando a ben quattro punti il vantaggio sul Napoli, che ha disputato la propria partita nel pomeriggio, sul campo del Sassuolo pareggiando 1-1. Il Milan, invece, resta sotto a Lazio e Inter, sprofondando in un vuoto che potrebbe non essere colmato neanche dalla qualificazione ai preliminari di Champions League, ormai piuttosto distanti.

Il Tabellino del match

Tra gioie e dolori è la Juventus ad espugnare la propria tana, l'Allianz Stadium, strappando un'importante vittoria ai fini della classifica.

Termina 3-1 tra Juventus e Milan, sotto le firme di: Dybala, Bonucci, Cuadrado e Khedira
Termina 3-1 tra Juventus e Milan, sotto le firme di: Dybala, Bonucci, Cuadrado e Khedira

I campioni d'Italia in carica ora si portano un peso importante sulle spalle: quello che potrebbe nominarli nuovamente come vincitori della Serie A, in una striscia positiva di sette successi consecutivi. Questo il tabellino del match disputato nella scorsa serata tra Juventus e Milan.

Fine Partita: Juventus-Milan 3-1 (1-1 primo tempo)

Marcatori: 8' Dybala (J); 28' Bonucci (M); 79' Cuadrado (J); 87' Khedira (J)

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Benatia, Chiellini; Lichtsteiner (dal 1' s.t.

Pubblicità

Douglas Costa), Khedira, Pjanic (dal 30' s.t. Bentancur), Matuidi (dal 16' s.t. Cuadrado), Asamoah; Dybala, Higuain. (Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Howedes, Marchisio, Sturaro). All. Allegri.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia (dal 30' s.t. Montolivo), Bonaventura; Suso, André Silva (dal 20' s.t. Kalinic), Calhanoglu (dal 35' s.t. Cutrone). (A. Donnarumma, Storari, Antonelli, Musacchio, Zapata, Locatelli, Mauri, Borini). All. Gattuso.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

NOTE: ammoniti Benatia (J), Rodriguez (M), Biglia (M), Montolivo (M) per gioco scorretto

Le Pagelle del match

Tra note dolci ne troviamo anche altre stonate. Molti meriti, ma altrettanti errori. Molti pregi, quanti difetti. Qui tutti i voti e le spiegazioni principali assegnate ad ogni calciatore.

Juventus 7 (Voto Complessivo):

Buffon 6: Pochi tiri nello specchio, Gigi si deve impegnare veramente solo durante il gol di Bonucci. Non riesce bene in quell'occasione, al contrario di molti altri interventi portati a termine nel migliore dei modi.

Pubblicità

Barzagli 6,5: Il solito difensore compatto di sempre. Nessun errore in fase difensiva, proprio come in quella offensiva.

Benatia 6: L'unica incertezza a colmare una buona serata è il cartellino rimediato. Insieme a Barzagli si dimostrano i due perni della fase difensiva bianconera.

Chiellini 6,5: Fa respirare la squadra a suon di interventi, coperture e falli subiti. Esegue un buon posizionamento in fase difensiva, ma viene condizionato dalla sbagliata marcatura su Bonucci.

Pubblicità

Sufficienza piena.

Lichtsteiner 6: Corre, spinge ma non convince più di tanto. Trova la sufficienza grazie a buoni interventi effettuati ma non è più lo svizzero di una volta. (dal 46' Douglas Costa 7: Spinge molto e prova diverse cavalcate andate a buon fine, si dimostra il vero uomo in più di una Juventus stanca prima del suo ingresso in campo.)

Khedira 7,5: Si sveglia tardi ma dimostra fin da subito la sua prontezza. Assist e gol decisivi per regalare alla Juventus i tre punti.

Pjanic 7: Mantiene stabile il centrocampo della Juventus e fornisce l'assist per l'iniziale vantaggio marchiato da Paulo Dybala. (dal 76' Bentancur S.V.)

Matuidi 6,5: Si ritrova a svolgere un doppio lavoro, sia in fase offensiva che in quella difensiva, ma gli viene tutto piuttosto bene. (dal 61' Cuadrado 8: Entra a partita chiusa ma riesce a riaprirla e a chiuderla nuovamente grazie ad un suo gol, dopo due mesi di astinenza dai campi da gioco).

Asamoah 6: Non riesce a fare il suo ingresso nel vivo della partita ma svolge comunque un buon lavoro in fase offensiva.

Dybala 8: Gol e assist per portarsi il pallone a casa dopo aver colorato di bianconero il cielo sopra Torino.

Higuain 5,5: L'unica insufficienza tra i bianconeri. Esegue poco, concretizza niente. Un solo tiro in porta, perlopiù in fuorigioco.

Milan 6 (Voto Complessivo):

Donnarumma 5: Se la cava abbastanza bene tra i pali ma i tre gol subiti gli rovinano la serata.

Calabria 6: Inferiore alle scorse prestazioni, ma da marcare questa volta c'erano Costa, Cuadrado e moti altri velocisti.

Bonucci 7: Sbaglia molto ma è uno dei pochi a crederci. Segna un gol che mette speranza nei pensieri rossoneri.

Romagnoli 6: Niente d'impressionante, come il resto della squadra d'altronde. Chiude qualche attacco soffocante da parte dei bianconeri ma non riesce a salvarsi dalle cavalcate dei velocisti.

Rodríguez 5: Non sfrutta tutte le sue qualità difensive e non riesce a svolgere un lavoro compatto in fase offensiva.

Kessie 7: Il fisico e la voglia di vincere lo portano a dominare la mediana del centrocampo. Prende un doppio valore, quasi a sostituire le prestazioni dei compagni di reparto.

Biglia 5,5: Non trova né sicurezza né cattiveria per affrontare la Juventus e si perde già dalle prime spinte offensive dei bianconeri. (dal 76' Montolivo S.V.).

Bonaventura 5: Stabile a centrocampo ma troppo cauto in attacco. La pressione ricaduta su di lui lo porta a sbagliare troppo.

Suso 7,5: Ci crede fin da subito, anche se non porta a casa il suo intento. Si rivela anch'esso un doppio valore per i rossoneri, a sostituire i suoi due compagni di reparto.

Silva 5,5: Sotto le aspettative nonostante la chance concessa da Gattuso. (dal 65' Kalinic 5: Non dimostra il suo valore e le sue potenzialità, rivelandosi non abbastanza deciso per abbattere una difesa come quella della Juventus).

Calhanoglu 7: Assist perfetto per il gol del pareggio marchiato da Bonucci, a colmare una prestazione resa già ottima dai vari tiri e dalla traversa presa. (dal 80' Cutrone S.V.).

Clicca per leggere la news e guarda il video