Tutto normale, nell'ultima giornata della regular season di Serie B, non è mancato nulla per vivere gli ultimi 90 minuti del campionato tra ribaltoni, tensioni e perfino una maxi-rissa. Si, perché la normalità della serie cadetta sta proprio nella mancanza di certezze e di verdetti scontati anche davanti all'evidenza.

Frosinone e Novara, clamorosi risultati

Accade, così, che il Frosinone, sciaguratamente, si faccia raggiungere dal Foggia ad una manciata di minuti dalla fine dell'incontro, regalando la promozione diretta al Parma.

I ducali scrivono per la prima volta nella storia del calcio una pagina memorabile, frutto di tre promozioni consecutive dalla D alla A: complimenti ai ragazzi del tecnico D'Aversa.

In coda l'altro incredibile risultato viene dalla retrocessione del Novara e, conseguentemente, dalla speranza della Virtus Entella di mantenere la categoria ai play out contro l'Ascoli di Cosmi. La formazione di Di Carlo non è riuscita nemmeno a pareggiare per assicurarsi lo spareggio salvezza, confermando un ruolino di marcia casalingo disastroso che è costato l'amaro epilogo al club piemontese.

A proposito dell'Ascoli, i bianconeri, malgrado un tifo infernale ed una coreografia spettacolare, non sono riusciti a piegare la resistenza del Brescia che si è salvato consegnando i play out alla squadra di Cosmi. Per il resto ai play off si sono qualificate Frosinone, Palermo, Bari, Cittadella, Venezia e Perugia certamente le squadre che hanno meritato di più in questo torneo.

Cronaca, tensioni a Ascoli, Novara e Frosinone

Per la cronaca, qualche momento di tensione si è vissuto ad Ascoli quando nell'intervallo della gara alcuni tifosi bresciani, presenti in curva nord, hanno tentato di forzare le barriere che li dividevano dal settore dei distinti ovest, occupato dai tifosi locali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Qualcuno ha tentato di utilizzare le aste della bandiera come corpo contundente e solo grazie all'intervento delle forze dell'ordine la situazione non è degenerata.

A Novara al termine della gara i tifosi azzurri hanno manifestato la loro delusione rimanendo fuori dallo stadio fino a notte e contestando la squadra e la società per l'amarissimo verdetto della stagione.

A Frosinone, come riporta la redazione di Tuttofrosinone.com, nel post-gara è scoppiata improvvisamente una maxi-rissa che ha coinvolto molti tifosi locali.

Pare che una persona, in maniera spavalda, indossasse una maglia del Foggia, senza alcuna remora per la profonda delusione patita dai sostenitori canarini. Non si sa ancora se l'individuo fosse un tifoso foggiano o se invece si sia trattato di un atto per fomentare gli animi, fatto sta che è dovuta intervenire la Polizia per riportare la calma, anche se dalle ultime notizie sembra esserci un ferito.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto