In casa nerazzurra si guarda al futuro e si programma il mercato per costruire e dare a Spalletti una squadra forte, capace di poter lottare per traguardi più prestigiosi. Questo è il pensiero principale dell'Inter che non si lascia distrarre dalle voci, seppur pesanti, che circolano sul suo attuale capitano Mauro Icardi. Gli ultimi giorni sono stati molto roventi, pieni di rumors e smentite sul giocatore che avrebbe ricevuto un'offerta dalla Juventus, con quest'ultima che avrebbe cominciato una vera e propria trattativa col club milanese per cercar di portare il loro bomber a Torino, offrendo 50 milioni più il cartellino di Gonzalo Higuain.

Come se non bastassero le voci si sono messi di mezzo anche i tweet e i like di Wanda Nara, moglie-agente del giocatore su sponda Juve. A gettare acqua sul fuoco, però, c'ha pensato Javier Zanetti. L'ex capitano dell'Inter non è preoccupato in alcun modo da queste voci poiché lo stesso Icardi ha dimostrato di tenere all'Inter e ha manifestato la voglia di restare in nerazzurro senza alcun dubbio.

Una storia o fantasia di mercato quindi chiusa per bocca di uno dei massimi dirigenti ed esponenti della società neroazzurra. Tuttavia il mercato è lungo e tutto può succedere da un giorno all'altro.

L'Inter che verrà

La società è costantemente al lavoro per rinforzarsi sempre più per la prossima stagione.

Perfezionati gli acquisti a costo zero di Asamoah e De Vrij, ora si pensa a qualche colpo importante senza spendere cifre folli. Intanto sono stati blindati i giocatori chiave tra cui Skriniar, vera rivelazione dell'anno scorso che ha disputato un campionato pazzesco per continuità e intensità. Le trattative che tengono banco in casa Inter sono legate a Cancelo e Rafinha.

Lo stesso Zanetti non si dimostra preoccupato ammettendo che c'è ancora tempo per definire il tutto sebbene siano entrambe trattative difficili.

Intanto è stato ufficializzato l'arrivo di Lautaro Martinez. Il ragazzo di 20 anni ha fatto bene in Argentina e la società spera che farà altrettanto bene in Italia, consci che il calcio italiano è molto diverso da quello argentino e ci vorrà tempo prima che un calciatore riesca ad adattarsi ed esprimersi al meglio

Il Ritorno in Champions

Zanetti si è anche espresso sul ritorno dell'Inter in Champions League.

Un ritorno che ha dato gioia a tutti, dall'allenatore ai giocatori fino a tutto lo staff considerato che era l'obbiettivo prefissato ad inizio stagione. Il ritorno in Champions deve essere un punto di partenza, ma c'è ancora molto da migliorare in campo e per poterlo fare tutti devono essere messi nelle condizioni ottimali.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!