Siena e Cosenza sono le finaliste dei play-off di Serie C. Le due squadre si contenderanno l’ultimo posto utile per approdare in Serie B, mentre in Russia saranno di scena i Mondiali di Calcio. La promozione è stata già conseguita da parte di Lecce, Livorno e Padova, che hanno conquistato i rispettivi gironi durante la stagione regolare. Adesso si definirà il nome della quarta promossa tra i cadetti. La finale verrà disputata sabato 16 giugno 2018 alle ore 20.45 allo stadio Adriatico di Pescara. I tifosi, ma anche i semplici appassionati di calcio, potranno seguire la diretta tv su Rai Sport, nonché la diretta streaming su Rai Play.

In attesa di conoscere l’esito della partita, scopriamo quanto accaduto in semifinale.

Siena-Cosenza, sfida per l’ultimo posto per la Serie B

Il Siena ha eliminato il Catania in semifinale. Dopo l’1-0 dell’andata in casa, firmato da Alessandro Marotta (70’), ha dovuto faticare la squadra di Michele Mignani. I toscani sono andati in vantaggio con Claudio Santini (30’) nel return match in trasferta, ma poi hanno dovuto subire la rimonta dei siciliani con le reti di Davis Curiale (44’) e Francesco Lodi (68’). Si è poi dovuti andare fino ai calci di rigore per decidere la sfida. Decisivi, dagli undici metri, gli errori di Edoardo Blondett e Andrea Mazzarani. E pensare che a sbagliare per primi erano stati gli ospiti con Danilo Bulevardi.

L’altra semifinale ha visto trionfare il Cosenza, che prosegue così la sua favola. I calabresi hanno eliminato il Südtirol, dopo aver perso 1-0 in trasferta la gara d’andata: goal di Michael Cia (90’+1). La squadra di Piero Braglia ha pareggiato i conti con Alain Baclet (69’), ma mentre tutti si preparavano all’extra time, è arrivata una doccia fredda per gli ospiti, che hanno dovuto incassare nei secondi conclusivi l’autorete di Paolo Frascatore (90’+4).

Siena e Cosenza avranno 90 minuti a disposizione per conquistare la promozione. In caso di parità si andrà ai tempi supplementari e, qualora il risultato non pendesse ancora dalla parte di una delle due compagini, si andrebbe ai calci di rigore. I toscani sono assenti dalla Serie B dalla stagione 2013/14, quando chiusero al 9° posto, prima di fallire e sprofondare nelle categorie dilettantistiche.

Dopo qualche anno potrebbe tornare a calcare stadi più prestigiosi il Siena, che sogna anche un ritorno in Serie A, dopo la retrocessione della stagione 2012/13.

Più lunga è l’assenza dal campionato cadetto per i calabresi. Il Cosenza, infatti, non gioca in Serie B dalla stagione 2002/03, quando fu retrocesso. Da lì in poi ha avuto diversi problemi societari, con fallimenti in più occasioni. Riusciranno i Lupi della Sila a battere la Robur? Lo scopriremo molto presto. Nell’attesa di invitiamo a seguirci per ricevere altre news di calcio.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!