L'Inter è sicuramente, insieme alla Roma, la società più attiva in questa sessione di Calciomercato. I nerazzurri hanno presentato quest'oggi Radja Nainggolan, acquistato dalla Roma per ventiquattro milioni di euro più i cartellini di Zaniolo e Santon. Ma Nainggolan potrebbe non essere l'unico acquisto che sarà presentato in questi giorni.

La società nerazzurra sembra sempre più vicina all'acquisto dell'attaccante del Sassuolo, Matteo Politano. Classe 1993, Politano si è messo in luce quest'anno, mostrando tutte le proprie qualità, mettendo a segno dieci reti e collezionando cinque assist in trentasei presenze.

Numeri decisivi per la salvezza tranquilla ottenuta da parte dei neroverdi. L'attaccante, inoltre, in questa stagione ha mostrato grande duttilità, essendo in grado di giocare non solo in tutti i ruoli sulla trequarti, ma anche come punta in un'eventuale 3-5-2, come successo quest'anno sotto la guida di Iachini. L'Inter ha trovato l'accordo con il Sassuolo per un prestito oneroso da cinque milioni di euro più la cessione a titolo definitivo di due giovani della Primavera nerazzurra, che dovrebbero essere Odgaard e Adorante, con un diritto di riscatto fissato per altri quindici milioni di euro. Un'operazione complessiva da trenta milioni che permetterà, però, ai nerazzurri, di registrare un'altra doppia plusvalenza, fondamentale per chiudere il bilancio in pareggio entro il 30 giugno in ottica fair play finanziario.

Politano blocca Berardi

L'acquisto da parte dell'Inter di Matteo Politano potrebbe bloccare la cessione di Domenico Berardi. Sul giocatore c'è la Roma, che vuole regalare a Di Francesco il suo pallino. Il direttore sportivo del Sassuolo, Giovanni Carnevali, ieri ha dichiarato che l'intenzione è quella di privarsi di solo uno tra i due gioielli presenti nella rosa dei neroverdi.

Queste le parole rilasciate dal ds, intercettato ai microfoni della Gazzetta dello Sport:

"Sia chiaro: Politano vale 30 milioni, non meno. E lo stesso vale per Berardi con la Roma. I nostri gioielli non partono per meno. Anzi, se vendiamo uno, l’altro resta".

Come può cambiare l'Inter con Politano

L'arrivo di Politano regala a Spalletti diverse soluzioni dal punto di vista tattico.

Ciò che sembra sempre più certo è che i nerazzurri si schiereranno con il 4-2-3-1 visti i tanti esterni presenti in rosa che, tra l'altro, non escludono ancora l'arrivo di uno tra Suso e Malcom, con cui vanno avanti le trattative rispettivamente con Milan e Bordeaux.

Nel reparto arretrato dovrebbero partire D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij e Asamoah, con Miranda prima alternativa. Ci sarà qualche possibilità in cui si partirà con la difesa a tre, come ammesso da Luciano Spalletti, ma la base di partenza sarà questo. Anche per questo motivo i nerazzurri si stanno muovendo sul mercato per cercare un terzino detsro che rimpiazzi Joao Cancelo, trasferitosi alla Juventus. A centrocampo il duo dovrebbe essere composto da Brozovic e Vecino, ma occhio sempre alle piste William Carvalho e Dembélé, sempre accostati all'Inter.

I tre dietro a Icardi saranno Politano, Nainggolan e Perisic, con Candreva prima alternativa pronto a far ricredere tutti dopo la stagione negativa disputata, che non lo ha mai visto andare a segno. Qui tutti i nomi caldi in ottica Inter.

Inter (4-2-3-1): Handanovic, D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij (Miranda), Asamoah, Brozovic, Vecino (Dembélé), Politano, Nainggolan, Perisic, Icardi.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!