Sono ore molto calde in casa Inter, che si appresta a ufficializzare il centrocampista belga, Radja Nainggolan. Il giocatore sosterrà le visite mediche tra la clinica Humanitas e il Coni, dopodiché firmerà il contratto che lo legherà alla società nerazzurra per i prossimi quattro anni, fino al 2022, a quasi cinque milioni di euro a stagione più bonus.

Ma non finisce qui e il direttore sportivo, Piero Ausilio, si sta muovendo per regalare gli altri rinforzi richiesti dal tecnico, Luciano Spalletti, per rinforzare la rosa in vista del ritorno in Champions League dopo sette anni di assenza. Arriveranno un difensore, un centrocampista e un attaccante esterno, mentre in uscita, al momento, dovrebbe essere scongiurato il pericolo di perdere un big sull'altare del Fair Play Finanziario.

I nomi per rinforzare l'Inter

Per quanto riguarda il ruolo di terzino, l'Inter deve sostituire Joao Cancelo, tornato al Valencia dopo il prestito di un anno. In quest'ottica sembrano essere due le piste calde per i nerazzurri, entrambe italiane. Una porta al terzino del Chelsea, Davide Zappacosta, l'altra al laterale del Manchester United, Matteo Darmian. In entrambi i casi la quotazione si aggira tra i venti e i venticinque milioni di euro ma con i blues si è parlato anche del possibile inserimento nella trattativa del centrocampista uruguaiano, Matìas Vecino, che piace molto a Maurizio Sarri, che presto diverrà ufficialmente il nuovo allenatore del club di Roman Abramovich.

Anche a centrocampo sono due i nomi caldi: Moussa Dembélé e William Carvalho.

Si è leggermente raffreddata la pista che porta al centrocampista belga visto che il giocatore sembra prediligere il trasferimento in Cina.

In pole position, dunque, c'è il centrocampista portoghese, che lascerà sicuramente lo Sporting Lisbona. Il calciatore vorrebbe lasciare il club a parametro zero, rescindendo il contratto, ma l'Inter vuole evitare beghe giudiziarie stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, e per questo motivo ha intavolato una trattativa con i portoghesi cercando di inserire il cartellino del fantasista Joao Mario.

In attacco, invece, sono quattro i nomi sul tavolo dei dirigenti nerazzurri. Avanti a tutti c'è il brasiliano Malcom, con il Bordeaux che ha aperto alla cessione in prestito oneroso con diritto di riscatto. Resta viva anche la pista Suso, anche se il Milan non sembra intenzionato a trattare la sua cessione con i cugini, tanto che il direttore sportivo, Massimiliano Mirabelli, per sedersi a trattare ha chiesto il cartellino di uno tra Icardi, Brozovic e Perisic.

Ausilio farà un tentativo per il fuoriclasse argentino, Angel Di Maria, ma la trattativa non è semplice soprattutto per l'alto ingaggio del Fideo, che al Paris Saint Germain percepisce nove milioni di euro a stagione.

Defilata, invece, la pista Politano, con il Sassuolo che al momento non vuole trattare la cessione in prestito con diritto di riscatto.

Gli acquisti conclusi dall'Inter

Sono quattro, fino ad ora, gli acquisti conclusi dall'Inter in questa sessione di mercato. Detto di Radja Nainggolan, i nerazzurri hanno chiuso già chiuso l'acquisto di Stefan De Vrij e Kwadwo Asamoah a parametro zero, essendo andati in scadenza di contratto rispettivamente con Lazio e Juventus. L'altro colpo, invece, risponde al nome di Lautaro Martinez, giovane attaccante argentino classe 1997, acquistato dal Racing Avellaneda per venti milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!