Ieri il presidente De Laurentis stava a Dimaro, località del ritiro degli azzurri, alle prese con la solita intervista giornaliera all’emittente napoletana di radio Kiss Kiss.

Seduto in poltrona ostentava un’espressione felice e serena. Dopo l’acquisto del portiere Meret, la trattativa del difensore colombiano, Arias, 26 anni, del PSV Eindhoven per un costo di 11,5 mln, sembrava andasse a gonfie vele.

Invece oggi la trattativa con il giocatore olandese è stata accantonata anche perché Ancelotti ha preferito Sabaly, il terzino Senegalese del Bordeaux, acquisto però non confermato dopo le visite mediche che hanno riscontrato alcuni problemi ad un ginocchio.

Il Napoli vorrebbe cedere Tonelli che ha già le valigie pronte per trasferirsi al Cagliari o alla Sampdoria ed è alla continua ricerca di un altro difensore a causa anche dell'incertezza di Ghoulam reduce da una lunghissima degenza per infortunio.

Ai ferri corti con Koulibaly

Tra domani e dopodomani, De Laurentis ha intenzione di rinnovare il contratto anche a Koulibaly scegliendo magari un posto tranquillo. Il presidente della società partenopea ha capito che la questione è molto delicata perché il giocatore anche se ha già un contratto con la squadra azzurra potrebbe piegarsi davanti alle proposte allettanti già pervenute qualche mese fa da parte di prestigiosi club stranieri come Barcellona, Chelsea, ecc.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Di certo De Laurentis non ha intenzione di indebolire lo scacchiere azzurro vendendo un giocatore di talento come Koulibaly e lasciando la Vecchia Signora, che ha già un impianto difensivo molto forte, padroneggiare in tutti i reparti.

Il presidente azzurro ha intenzione di rafforzare splendidamente anche la rosa dei portieri. Infatti, dopo l'infortunio di Meret vi è la concreta possibilità di acquistare un terzo portiere di ottima fattura come Bardi o Ochoa e mettere, quindi, le spalle al coperto.

Milik l'ideale per Ancelotti

Ancelotti è più che mai convinto delle potenzialità di Milik, dopo le gare vinte nelle amichevoli a Dimaro. Quindi c'è la probabilità del giocatore polacco di avere un posto da titolare nel tridente. C'è da considerare che le idee del tecnico vanno d'accordo con le tasche di ADL che per il momento non è alla caccia di un fuoriclasse da copertina. Dobbiamo però considerare che il giocatore polacco in questi due anni al Napoli ha collezionato solo 32 presenze con 10 gol e in questa stagione

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto