Il Napoli sabato sera ha nuovamente perso in casa, stavolta 0-2 contro la Fiorentina, precipitando all'undicesimo posto nella classifica di Serie A. La squadra partenopea ora è in piena crisi, dopo la terza sconfitta consecutiva.

Da quando Gennaro Gattuso siede in panchina, il Napoli ha conquistato solo 3 punti in 5 partite, frutto di una vittoria e quattro sconfitte.

La cronaca di Napoli-Fiorentina 0-2

La Fiorentina sabato al San Paolo ha giocato alla grande soprattutto con i suoi giovani gioielli Chiesa e Castrovilli.

Nel primo tempo il Napoli fa ben poco e i viola, con la tattica impostata da Iachini, riescono a imporre il proprio gioco mettendo in difficoltà gli avversari come Insigne e Callejon che devono correre spesso a vuoto dietro alla palla.

Al 25' del primo tempo un bel lancio di Castrovilli mette in azione dall'altro lato del campo Benassi, il quale passa la palla in area a Chiesa che con un doppio tocco insacca in rete alle spalle di Ospina per l'1-0. Chiesa è il migliore in campo e un minuto dopo il gol ne potrebbe fare un altro con un colpo di testa che però Ospina riesce a respingere.

La risposta degli azzurri è tutta in un tiro di Milik che Dragowski respinge, mentre Callejon sulla ribattuta, solo davanti alla porta, colpisce di testa ma manda la palla fuori.

Il Napoli inizia il secondo tempo con un palo di Insigne, ma questa si rivelerà essere di fatto l'unica occasione degna di nota per la squadra di casa. La squadra azzurra è infatti a corto di idee: c'è confusione sul piano tattico e anche la preparazione atletica pare essere deficitaria.

La Fiorentina, invece, c'è e i duetti tra Castrovilli e Chiesa sono spesso determinanti. Lo stesso attaccante figlio d'arte si rende protagonista con un bel tiro parato da Ospina. Al 29' Vlahovic con una magnifica conclusione in mezza girata mette la palla in rete per il 0-2. Un risultato che poi non cambia più. E al triplice fischio finale il pubblico del San Paolo fischia sonoramente i giocatori di Gattuso.

Ora gli uomini di Gattuso se la vedranno contro Lazio e Juventus

Ora per i partenopei non c'è neanche il tempo di leccarsi le ferite, visto che sono attesi da due partite ravvicinate molto complicate, entrambe in casa al San Paolo: domani sera contro la Lazio in Coppa Italia e poi domenica sera con la Juventus per la 2a giornata di ritorno di campionato.

Mister Gattuso oggi è in ritiro per preparare al meglio i giocatori a questa doppia sfida. Oltre che sul lato atletico e tattico, il tecnico dovrà lavorare molto anche sul piano psicologico e delle motivazioni. In allenamento infatti i giocatori spesso sono in ottima forma, mentre poi nelle partite ufficiali appaiono stanchi e poco concentrati.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!