Tutto pronto per Portogallo-Italia. Le due formazioni scenderanno in campo lunedì 10 settembre per la seconda giornata della Nations League. Se per i lusitani si tratta del debutto in questa competizione, l'Italia arriva a questa sfida dopo aver pareggiato per 1-1 contro la Polonia. Punti pesanti dunque in palio in questa partita che si preannuncia molto equilibrata. L'Italia dovrà senz'altro sudare per riuscire a conquistare un risultato positivo contro quelli che sono i campioni d'Europa in carica.

La probabile formazione del Portogallo

Il ct del Portogallo Fernando Santos anche in conferenza stampa ha annunciato che la formazione che manderà in campo contro l'Italia non sarà molto diversa da quella che qualche giorno fa ha pareggiato contro la Croazia in amichevole. Come sappiamo non c'è a disposizione Cristiano Ronaldo, che d'accordo con il tecnico è rimasto a lavorare con la Juventus per essere al meglio della condizione dopo la sosta della serie A.

Il Portogallo dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3. Tra i pali conferma per Rui Patricio, sulle due corsie esterne invece spazio a Cancelo e Mario Rui, elementi che conosciamo benissimo visto che militano in serie A. Al centro della difesa Pepe con Neto. A centrocampo tanti muscoli e corsa grazie a Renato Sanches, William Carvalho e Bruno Fernandes, uno dei più dotati tecnicamente della rosa portoghese. In attacco Bernardo Silva e Guedes supporteranno l'ex Milan Andrè Silva, che in nazionale ha sempre un grande rendimento.

Come giocherà l'Italia?

Qualche dubbio ancora da sciogliere riguardo la formazione dell'Italia. Mancini probabilmente farà qualche cambio rispetto all'undici che ha pareggiato per 1-1 contro la Polonia. Si gioca a pochi giorni dal primo impegno e i convocati del ct sono tanti e scalpitano per trovare posto in nazionale.

Non dovrebbero esserci grandi novità in difesa se non a sinistra, dove Biraghi dovrebbe lasciare il posto a Criscito.

Per il resto Zappacosta a destra e coppia centrale affiatata formata da Bonucci e Chiellini. A centrocampo Jorginho sarà confermato in regia, ma sarà affiancato da giocatori diversi, ovvero Cristante e Bonaventura. Due elementi che hanno corsa e tecnica. In attacco fuori Balotelli, al suo posto nel ruolo di centravanti ci sarà Belotti. E fuori pure Insigne, che sarà sostituito da Chiesa. Bernardeschi dovrebbe invece conservare il suo posto da titolare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto