Ieri l'Inter ha fatto un altro passo importante in Champions League per la qualificazione agli ottavi di finale. Nel match valido per la quarta giornata del gruppo B, infatti, i nerazzurri hanno ottenuto un punto fondamentale pareggiando 1-1 contro il Barcellona (qui le pagelle), con reti messe a segno da Malcom all' 83' e da Mauro Icardi all' 87'. Ora sono tre i punti di vantaggio sul Tottenham, che ieri ha battuto il Psv Eindhoven salendo a quattro punti. La gara di ieri, inoltre, ha portato introiti importanti nelle casse nerazzurre, con l'incasso da quasi sei milioni di euro e il pareggio che vale poco più di un milione.

Soldi che saranno investiti sul mercato, visto che l'Inter si sta già muovendo per rinforzare la rosa a disposizione del proprio tecnico, Luciano Spalletti, e uno dei nomi in cima alla lista del direttore sportivo, Piero Ausilio, è quello di Joachim Andersen.

Inter su Andersen

Uno degli obiettivi di mercato dell'Inter risponde al nome del centrale danese della Sampdoria, Joachim Andersen. Classe 1996, il giocatore sta stupendo tutti in questa stagione con il suo rendimento, su tutti il proprio allenatore, Marco Giampaolo, che lo ha lanciato in campo dal primo minuto nella prima giornata al posto di un acciaccato Tonelli e da allora non lo ha più tolto dalla formazione titolare.

Ieri in occasione del match di Youth League tra i nerazzurri e il Barcellona, il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, ha incontrato il braccio destro di Ferrero, Antonio Romei e il ds della Sampdoria, Carlo Osti.

I nerazzurri si vogliono muovere con largo anticipo per bruciare la concorrenza della Juventus e del Tottenham, anche approfittando degli ottimi rapporti che intercorrono tra i due club. La società nerazzurra ha chiesto il centrale danese per la prossima estate, anche perché a gennaio sarà ancora limitata dai paletti imposti dalla Uefa con il Fair Play Finanziario (dovrebbero essere gli ultimi mesi) e, inoltre, in quel reparto ora la squadra di Spalletti sembra coperta con Milan Skriniar, Stefan De Vrij e Joao Miranda che stanno ben figurando sia in Champions League che in campionato.

La valutazione della Sampdoria si aggira intorno ai 30 milioni di euro ma i nerazzurri sono pronti a inserire nella trattativa il cartellino di un giovane della Primavera e il nome più caldo sembra essere quello di Facundo Colidio, pallino di Walter Sabatini, direttore tecnico della Samp, che lo ha acquistato nell'estate del 2017 per portarlo a Milano dal Boca Juniors per sette milioni di euro.

Occhio anche ad altri due giovani, inoltre: il centrocampista Thomas Schirò e l'attaccante Andrea Adorante.

Operazione alla Skriniar

L'operazione che, eventualmente, porterebbe Andersen all'Inter sarebbe molto simile a quella che ha portato nell'estate del 2017 in nerazzurro Milan Skriniar. Il giocatore è arrivato per un esborso economico di dieci milioni di euro più il cartellino di Gianluca Caprari, valutato quindici milioni. Inoltre la cessione dell'attaccante fu inserita nel precedente bilancio rispetto all'acquisto del centrale slovacco. E lo stesso potrebbe ripetersi ora, con la cessione di Colidio che verrebbe inserita nel bilancio da chiudere a giugno in pareggio e con Andersen che, invece, verrebbe iscritto nel bilancio della prossima stagione.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!