All'immediata vigilia della partita della Roma a Mosca in Champions League, mentre Eusebio Di Francesco [VIDEO] non riesce più a nascondere gli "alti e bassi" della squadra capitolina [VIDEO], il direttore sportivo Monchi pensa già alla finestra di Calciomercato invernale. Una sessione che dovrà necessariamente apportare qualche correttivo alla sessione estiva di trasferimenti che ha provocato più di qualche critica. Quella mancanza della giusta precisione e incisività in attacco sta facendo pensare al ds spagnolo ad un altro attaccante esterno. Un obiettivo non più segreto sembra essere Hazard, attenzione - il fratello minore di Eden, Thorgan Hazard.

Hazard jr, un vecchio obiettivo di Monchi

Già nelle mire del ds ex Siviglia, il classe '93 Thorgan Hazard da tempo piaceva a Monchi ma non lo convinceva appieno per via della sua scarsa vena realizzativa. Gol che invece non sono tardati ad arrivare in questo inizio di campionato: il giocatore belga su 12 partite in Bundesliga con il 'Gladbach ha realizzato già 10 gol e ha fornito 4 assist per i suoi compagni di squadra.

Il ragazzo 25enne belga sicuramente ha vissuto fino ad ora nell'ombra del più noto fratello, giocatore del Chelsea, forse il miglior giocatore dell'ultimo Mondiale in Russia e grande trascinatore in questo inizio di campionato del Chelsea di Maurizio Sarri in Premier League.

Dove giocherebbe Hazard jr in questa Roma?

Quale sarebbe la posizione adatta nell'attacco a tre di Eusebio Di Francesco? Thorgan Hazard potrebbe posizionarsi come attaccante "alto" a sinistra, mandando definitivamente Kluivert a contendersi il posto con Ünder, e potrebbe lottare per un posto da titolare con El Shaarawy e Perotti (già 4 infortuni quest'anno per l'argentino).

I contatti con la squadra tedesca pare siano iniziati.

Il prezzo dell'operazione potrebbe aggirarsi intorno ai 30 milioni di euro; soldi che la Roma sembra in grado di poter spendere dopo aver "mollato" a centrocampo il nazionale messicano Herrera per il quale, nonostante la scadenza del contratto a giugno, il Porto chiede tra i 15 e i 20 milioni: troppi per tutti, visto che si libererà a "parametro" a giugno. Un prezzo che ormai farà uscire Herrera dai radar delle squadre italiane, facendolo guardare (con un ingaggio sicuramente migliore) verso la Premier League o la Liga spagnola. Chi sarà allora il centrocampista che andrà a puntellare il reparto mediano della Roma? Ancora non è dato saperlo.

Intanto sembra ormai quasi deciso dai giallorossi il prestito in uscita di Ante Coric per garantirgli una discreta quota di presenze in Serie A nonostante l'esperienza già pregressa per il croato sia in Nazionale che nelle ultime edizioni di Champions League.