Tre punti preziosi in chiave salvezza per il Matera nel delicato confronto interno contro il Siracusa. Arrivati alla 13ª giornata del campionato di Serie C girone C la classifica, soprattutto in coda, è ancora molto corta con i siciliani che rischiano di essere risucchiati in zona play-out dopo questo passo falso. In ogni caso il campionato è ancora lungo e la formazione allenata da Pazienza ha tutti i numeri per rialzarsi in fretta da questo scivolone. Dall'altra parte il Matera sta facendo un girone d'andata eccezionale considerando gli otto punti di penalizzazione iniziali. La prossima partita vedrà i lucani impegnati tra soli tre giorni una delle big del torneo, il Catania, mentre il Siracusa affronterà un derby molto impegnativo contro il Sicula Leonzio.

Matera-Siracusa in campo contro la violenza sulle donne

Alle ore 14:30 di sabato 24 novembre 2018 è iniziata la gara tra Matera e Siracusa allo Stadio XXI settembre - Franco Salerno di fronte a circa duemila spettatori tra cui una ventina di sostenitori giunti da Siracusa. Le calciatrici del Matera calcio femminile sono scese in campo per celebrare la giornata contro la violenza sulle donne ed il presidente Rosario Lamberti ha consegnato un mazzo di fiori all’allenatrice Filomena Bifulco. Al 14' minuto la prima occasione del match è per i padroni di casa con una conclusione di Plasmati che ha fatto la barba al palo. Tre minuti dopo è ancora l'attaccante a rendersi pericoloso ma il suo tiro è deviato da Di Sabatino in corner.

Al 34' minuto il Siracusa va ad un passo dal gol del vantaggio: solo un miracolo di Farroni impedisce a Celeste di sbloccare il risultato. La partita è vibrante con le squadre che giocano a viso aperto. Le emozioni non mancano, ma il primo tempo termina a reti inviolate.

Secondo tempo scoppiettante: agli ospiti non basta il guizzo di Catania

All’inizio del secondo tempo le due squadre rientrano in campo senza nessun cambio e dopo sei minuti Ricci batte Gomis con un preciso colpo di testa e porta in vantaggio i padroni di casa. Al 22' Catania sfrutta al meglio un bel cross di Mustacciolo e beffa Farroni per il momentaneo 1 a 1.

Dopo appena due minuti, infatti, il Matera torna avanti: assist di Triarico per Ricci, ribattuta della difesa e Scaringella da pochi passi ne approfitta e realizza il suo terzo gol stagionale. L’ultima emozione della partita è il palo centrato da Corado al 38' minuto con un bel colpo di testa su calcio d’angolo battuto da Triarico. Il match termina dopo cinque minuti di recupero con la squadra allenata da Imbimbo che fa festa per tre punti pesanti in chiave salvezza.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!